YOUTUBE Sanremo 2019, Baglioni a sorpresa imita Maurizio Costanzo: “Demo, famo un Glen Miller d’annata”

di redazione Blitz
Pubblicato il 9 Febbraio 2019 0:33 | Ultimo aggiornamento: 9 Febbraio 2019 0:33
YOUTUBE Sanremo 2019, Baglioni a sorpresa imita Maurizio Costanzo: "Demo, famo un Glen Miller d'annata"

Sanremo 2019, Baglioni a sorpresa imita Maurizio Costanzo: “Demo, famo un Glen Miller d’annata”

SANREMO – Divertente siparietto nella serata dei duetti al Festival di Sanremo tra Virginia Raffaele e Claudio Baglioni. I due conduttori stavano ricordando i più famosi direttori di orchestra che hanno calcato le tavole dell’Ariston, quando all’improvviso, alle 22.30, Baglioni ha sorpreso tutti con un’esilarante imitazione di Maurizio Costanzo.

A dargli il la è stata Virginia che tra i tanti nomi, si è ricordata del mitico Demo Morselli, che per anni è stato parte del cast del Maurizio Costanzo Show. E Baglioni si è lanciato nell’imitazione: “Demo, famo un glemille d’annata”. Virginia si sbellica dalle risate: “Ma che cos’è un Glen Miller?”. E il cantautore sempre con la voce di Costanzo le spiega: “Glemille no? Un musicista e compositore jazz”. “Ma non ce l’abbiamo pronto”, dice lei. “E vabè allora famo er tiki tiki”. Il pubblico esplode divertito e Baglioni continua: “Boni, state boni”. Poi scherza: “La mia carriera è agli sgoccioli”.

Proprio oggi Baglioni si è conquistato la “promozione” di Costanzo che in una intervista a Tiscali.it ha dato i suoi verdetti su questa edizione del Festival. “Baglioni fa bene, è bravo, non c’è niente da dire. E io il terzo Sanremo glielo farei fare – ha detto – Ha fatto innamorare mezza Italia. Ha visto come cantano e come si emozionano tante signore non giovani?”.

Più severo invece il suo giudizio sulla Raffaele e Bisio: “Non sono due da Festival. Lo è Michelle Hunziker, lo è di più Favino. Bisio è più comico, più da Zelig. Intendiamoci, è bravo ma è sbagliato dentro Sanremo. Così come la Raffaele, è brava, ma non dentro Sanremo. Il Festival è una messa cantata, ha le sue regole e ci vogliono i ritmi della conduzione”. 

A Costanzo è piaciuta poi l’acconciatura di Patty Pravo “perché almeno osa” e concorda con il fatto che, guardando la Vanoni, Patty Pravo e Loredana Bertè, viene da pensare che il vero anticonformismo ce l’abbiano le persone di una certa età, “il fatto è che i giovani sono intontiti dal web”.