Sanremo e Celetano, Giulietti: “Il governo commissari la Rai”

Pubblicato il 15 Febbraio 2012 14:02 | Ultimo aggiornamento: 15 Febbraio 2012 15:03

ROMA – ''Quello adottato su Sanremo da parte del direttore generale Lei e' un provvedimento che non ha precedenti nella storia della Rai, che non e' mai stato assunto nella storia della Rai, una violazione nei confronti dei direttori di rete, non so come adesso si mettera' il direttore di Rai1, e' un provvedimento inaccettabile e intollerabile''. Lo dice a Radio Radicale il deputato Giuseppe Giulietti, portavoce di Articolo21, che insieme al senatore Pd Vincenzo Vita ha presentato un atto di sindacato ispettivo sul commissariamento di Sanremo da parte della Rai.

''A me non e' piaciuto Celentano come non mi piace chiunque chieda la chiusura di un qualunque giornale, non mi piace che si regolino i propri conti privati con questo o quel giornale. Ma detto questo solo un gruppo di persone prive di autonomia e di liberta' puo' pensare di commissariare un grande programma, se chiami Celentano devi sapere che, come e' giusto, dira' quello che gli pare. Credo che sia opportuno commissariare la Rai, il governo intervenga subito!'', conclude.