Sanremo, Rai fa dietrofront su Rula Jebreal: “Ok se parla solo di donne”

di Daniela Lauria
Pubblicato il 7 Gennaio 2020 - 13:16 OLTRE 6 MESI FA
Sanremo, Rai fa dietrofront su Rula Jebreal: "Ok se parla solo di donne"

Rula Jebreal (Foto Ansa)

ROMA – Contrordine: Rula Jebreal è la benvenuta al Festival di Sanremo. A patto che si limiti a parlare di violenza sulle donne, senza divagazioni. Potrebbe essere questa la soluzione attesa dall’incontro previsto per oggi, 7 gennaio, tra l’ad Rai, Fabrizio Salini, la direttrice di Raiuno, Teresa De Santis e il direttore artistico del Festival Amadeus.

La giornalista con doppia cittadinanza, israeliana e italiana, nata ad Haifa nel 1973 e arrivata a Bologna grazie a una borsa di studio all’età di 19 anni, era stata scelta da Amadeus proprio per portare sul palco dell’Ariston temi impegnati come la violenza di genere. Ma sul suo nome si era scatenata un’assurda polemica, con Matteo Salvini che figurava come mandante della sua esclusione dal Festival. 

Era stata la stessa giornalista a denunciare in una intervista a Repubblica di essere stata vittima di “attacchi da parte di persone vicine” al leader della Lega. “Qualcuno – aveva spiegato – si è spaventato che venisse offerta una ribalta a italiani nuovi, a persone diverse come me che appartengono a un’Italia inclusiva, tollerante, aperta al mondo, impegnata in missioni di dialogo e di pace”. Di qui la richiesta da parte di Viale Mazzini a fare un passo indietro spontaneamente. Richiesta rispedita al mittente dalla stessa Jebreal.

Alla fine, dopo le accuse di censura e le attestazioni di solidarietà riscosse dalla Jebreal, anche inattese (Sgarbi e Feltri), e non ultima la presa di distanza dello stesso Salvini, il sipario dell’Ariston potrebbe di nuovo riaprirsi per Rula Jebreal. “Invitino chi vogliono”, ha risposto seccato il leader del Carroccio. Salvo poi avvertire: “Sbaglia chi scambia il Festival per il palco di un comizio”.

Amadeus intanto, “spiazzato” dalle polemiche, continua a lavorare sulla lista delle 10 donne che vorrebbe al suo fianco per il Festival: ad oggi sono sicuri i nomi di Diletta Leotta (la prima ad aver siglato il contratto), Antonella Clerici, le due giornaliste Emma D’ Aquino e Laura Chimenti, entrambe volti del Tg1. Dovrebbe esserci anche Georgina Rodríguez, la fidanzata di Ronaldo. 

Fonte: Corriere della Sera