Sanremo, Virginia Raffaele e Claudio Bisio al Festival 2019 con Claudio Baglioni

di redazione Blitz
Pubblicato il 5 gennaio 2019 18:52 | Ultimo aggiornamento: 5 gennaio 2019 18:59
Sanremo, Virginia Raffaele e Claudio Bisio al Festival 2019 con Claudio Baglioni

Sanremo, Virginia Raffaele e Claudio Bisio al Festival 2019 con Claudio Baglioni (Foto Ansa)

ROMA  –  Claudio Bisio e Virginia Raffaele saranno sul palco dell’Ariston con Claudio Baglioni al Festival di Sanremo 2019. L’annuncio ufficiale è atteso per mercoledì 9 gennaio, alla tradizionale conferenza stampa pre festival (5-9 febbraio), ma non ci sono più dubbi sulla nuova coppia di conduttori che affiancherà quest’anno il ‘dirottatore artistico’, dopo il binomio vincente Favino-Hunziker dell’edizione 2018.

Una coppia che promette scintille, verve, ironia, genialità e improvvisazione. Entrambi sono già stati al festival, ma in veste di ospiti. Bisio sorprese l’Ariston nel 2013: nell’anno delle contestazioni a Maurizio Crozza, l’ex volto di Zelig propose nella serata finale un monologo politico: “Finché ci sono loro questo Paese non cambierà mai, dicono una cosa e ne fanno un’altra, non mantengono le promesse, sono incompetenti, mandiamoli tutti a casa…”. E poi: “Non parlavo degli eletti, ma degli elettori, di noi italiani, perché siamo noi i mandanti, noi che li abbiamo votati”.

Virginia Raffaele è ormai un’habitué in Riviera: dopo aver lasciato il segno con le sue parodie, da Belen Rodriguez a Ornella Vanoni, da Carla Fracci a Donatella Versace, ospite dei festival di Carlo Conti, l’anno scorso è tornata a Sanremo nei panni di se stessa, stropicciando il perfezionista Baglioni in una performance esplosiva, chiusa da un duetto sulle note di Io canto, in omaggio a Lelio Luttazzi. Il risultato fu un picco di 15,8 milioni di spettatori.

A quanto si apprende, anche nelle vesti di conduttrice la Raffaele potrebbe arricchire il festival con grandi performance di musica e varietà. Un passaggio all’Ariston, comunque, dovrebbero farlo anche Favino e Hunziker, in una sorta di ideale passaggio di testimone con i nuovi conduttori. Mentre quasi sicuramente Pippo Baudo e Fabio Rovazzi torneranno al festival come ‘padrini’ dei due vincitori di Sanremo Giovani, Einar e Mahmood, che hanno conquistato di diritto un posto tra i Big. E chissà che anche gli altri due ‘papabili’ per la conduzione, Gianni Morandi e Vanessa Incontrada, possano calcare il palco almeno per una sera: il primo ritroverebbe l’altro ‘capitano coraggioso’ Baglioni; l’attrice, tra i volti più amati della fiction di Rai1, il suo compagno di scorribande comiche a Zelig, Bisio.

In un festival ‘Colosseo’ della musica, tra i superospiti più attesi c’è Andrea Bocelli, che potrebbe cantare con il figlio Matteo (ma si guarda con interesse anche a Ed Sheeran, superstar britannica che ha duettato con Bocelli nell’album dei record, Sì).

All’Ariston dovrebbero arrivare anche Laura Pausini e Biagio Antonacci, in vista del grande tour estivo negli stadi. E ancora Fiorella Mannoia, Ligabue, Eros Ramazzotti, Giorgia, Elisa, Jovanotti, la coppia Raf e Umberto Tozzi che partirà in tournée dopo il festival. Attesa anche Gianna Nannini, forse come ospite del Volo nella serata dei duetti. A Baglioni piacerebbe avere ancora Fiorello (tornato l’anno scorso all’Ariston da mattatore, con ascolti stellari e un picco da 17,2 milioni) e Renzo Arbore, che dopo i successi delle lezioni di musica ai millennial sta per tornare su Rai2 con un programma dedicato a Boncompagni.

Tra gli omaggi, un posto d’onore spetterà a Mia Martini: l’occasione sarà il lancio della fiction Io sono Mia, interpretata da Serena Rossi, in onda su Rai1 a febbraio dopo un passaggio evento al cinema il 14-15-16 gennaio. Quanto al Dopofestival, Pio e Amedeo potrebbero affiancare Rocco Papaleo.