Santoro:”Il successo di Annozero conferma che il pubblico non vuole censure”

Pubblicato il 2 Ottobre 2009 13:58 | Ultimo aggiornamento: 2 Ottobre 2009 13:58
Michele Santoro

Michele Santoro

Gli ascolti record di giovedi di “Annozero” su Raidue stanno a significare che “il pubblico non vuole censure”. Così Michele Santoro, ha commentato  il dato di 7 milioni 338mila telespettatori e il 28.92 per cento di share, con punte del 48.00per cento a fine puntata.

“Volendo non ci sarebbe nemmeno da farlo un commento, sono i dati che parlano già di per sè – ha detto il conduttore all’Agenzia Italia – la convinzione che tutto sia legato al fatto che il pubblico non voglia censure lo si deduce non tanto dal risultato numerico, che è importantissimo, ma dalla permanenza altissima davanti alla televisione, che solitamente si riscontra per le partite di calcio.  Le persone si sono messe davanti alla tv con l’intenzione di restarci fino all’ultimo, e ciò dimostra il loro modo di sostenere che è questo tipo di televisione che vuole seguire”.

Infine una precisazione di Santoro circa l’affermazione con cui ha chiuso la puntata: “Arrivederci a giovedì prossimo, non c’è due senza tre”.  Il riferimento non era al fatto che sia intenzionato a dedicare una nuova puntata alla vicenda trattata nelle prime due occasioni ” ma semplicemente volevo dire, noi siamo qui e ci vediamo ancora “.