Sara Manfuso, lo sfogo per la morte del cugino 44enne: “Il Covid esiste, per tutti. E si è preso anche Vincenzo”

di redazione Blitz
Pubblicato il 4 Dicembre 2020 17:49 | Ultimo aggiornamento: 4 Dicembre 2020 21:33
sara manfuso, foto ansa

Sara Manfuso (nella foto Ansa), lo sfogo per la morte prematura del cugino 44enne: “Il Covid esiste, per tutti. E si è preso anche Vincenzo”

Sara Manfuso, l’opinionista tv si sfofa per la morte prematura del cugino di 44 anni: “Il Covid esiste, per tutti. E si è preso anche Vincenzo”. 

Muore suo cugino di 44 anni di Covid 19 mentre ne parla in diretta ad Adriana Volpe e Alessio Viola, su Tv8. E c’è chi pensa a sciare.

Sara Manfuso, il lungo sfogo su Instagram

L’opinionista televisiva si sfoga su Instagram: “Parlavo di te in diretta televisiva poco fa, mentre lo facevo tu stavi morendo. Adriana mi ha chiesto quanto fosse importante stare accanto ai pazienti malati di Covid19, perché questa ‘me**a’ non ti isola solo fisicamente, ti crea il vuoto dentro”.

“Un vuoto dove trovano subito casa l’angoscia e la paura di non farcela o, magari, di aver infettato qualcuno. Forse proprio un tuo caro”. Le ho detto che tu avevi 45 anni (parlavo ancora al presente, per la verità, eri ancora attaccato ai macchinari della terapia intensiva) e che eri sano come un pesce”.

L’opinionista prosegue: “Eppure combattevi da giorni sulla linea di confine tra la vita e la morte senza che tutti noi – per prima la tua amata mamma – potessimo sapere in che direzione sarebbe stato fatto il passo decisivo”.

“Perché il grande dramma non è solo la solitudine dei malati Covid, ma anche quella dei familiari dei malati perché – quando si finisce in quel limbo – i medici, e con loro tutto il personale paramedico, sono impegnati a salvare vite e non c’è spazio o modo – troppe volte – nemmeno di informare i parenti del decorso della malattia, dell’efficacia o meno delle terapie”.

” E così, si resta appesi a un filo. Il nostro, il tuo, oggi si è spezzato. E, a me oggi più che mai, fa parecchio incazzare chi passa la giornata a lamentarsi dell’impossibilità di farsi la solita bella sciata natalizia. Il Covid esiste, per tutti. E si è preso anche Vincenzo”.