Segreti e delitti, la telefonata tra Veronica Panarello e Davide Stival

di Gianluca Pace
Pubblicato il 27 febbraio 2019 10:03 | Ultimo aggiornamento: 27 febbraio 2019 10:03
Segreti e delitti, la telefonata tra Veronica Panarello e Davide Stival

Segreti e delitti, la telefonata tra Veronica Panarello e Davide Stival

ROMA – A “Segreti e delitti” il nuovo programma di “Mediaset” dedicato all’approfondimento dei principali casi di cronaca, è stata mandata in onda una telefonata tra Veronica Panarello e il marito Davide Stival. 

Veronica Panarello, ricordiamo, è stata condannata in secondo grado a 30 anni di carcere per l’omicidio del figlio Lorys. Nella telefonata la Panarello sostiene che alcuni ragazzini tunisini avessero insultato suo figlio pochi giorni prima della sua tragica scomparsa.

“Davide – dice la donna parlando col marito – mi sono ricordata che una settimana fa, quando ho portato Lorys a Taekwondo sono passati quattro ragazzi, uno più piccolo e gli altri più grandi e hanno iniziato ad insultarmi”.

“Io – continua – ho abbassato il finestrino perché Lorys era sceso dalla macchina. Gli hanno detto: sei uno sporco italiano. E gli sputarono anche. Erano tunisini”.

Durante il programma di “Canale 5”  viene mostrato anche un video, inquietante, dove si vede Veronica Panarello delirare in carcere. Nel filmato, girato in carcere, la Panarello prima chiede di poter ascoltare una canzone, “Ti regalerò una rosa” di Simone Cristicchi, poi, dopo essersi alzata sopra una sedia chiude gli occhi e allarga le braccia: “Io so volare…”. La donna poi prende un fazzoletto e pulisce la sedia. In un altro spezzone del video la Panarello mostra la scritta, “Hollywood”, sulla sua maglietta. Realtà o finzione? 

Fonte: Segreti e delitti.