I soliti ignoti: Mauro canta i Maneskin nella lingua dei segni, Amadeus lo invita a Sanremo

di redazione Blitz
Pubblicato il 9 Ottobre 2019 12:56 | Ultimo aggiornamento: 9 Ottobre 2019 13:00
I soliti ignoti: Mauro canta i Maneskin nella lingua dei segni, Amadeus lo invita a Sanremo

Amadeus stregato da Mauro che canta i Maneskin nella lingua dei segni

ROMA – Ha interpretato il brano “Torna a casa” dei Maneskin, cantando nella lingua dei segni. Così Mauro, 36 anni di Nettuno, ha ammaliato il pubblico dei Soliti Ignoti e pure Amadeus, al punto che, stregato dalla sua performance, il conduttore lo ha invitato al Festival di Sanremo 2020, di cui sarà direttore artistico.

E’ successo nella puntata andata in onda lunedì 7 ottobre. “Bravo Mauro – gli ha detto Amadeus al termine dell’esibizione – Veramente molto bella! Complimenti anche alla tua capacità interpretativa che è davvero molto bella. Ti posso fare un invito ufficiale – ha aggiunto – Dovessimo avere un interprete importante nel prossimo Sanremo, sarei lieto di ospitarti e fare questa cosa”.

Emozionato e felice “l’ignoto” non si è lasciato sfuggire l’occasione e ha accettato. A suggellare l’ingaggio è esploso un fragoroso applauso da parte del pubblico. 

Fonte: I soliti ignoti