Sposi ricevono 9mila euro in contanti per le nozze e non li versano subito: multa da 4mila euro per evasione VIDEO

di redazione Blitz
Pubblicato il 24 Gennaio 2020 12:02 | Ultimo aggiornamento: 24 Gennaio 2020 12:04
Sposi multati dal fisco l'aria che tira la7

Sposi ricevono 9mila euro in contanti per le nozze e non li versano subito: il fisco li multa

ROMA – Giulia e Nicola si sono sposati il 25 ottobre 2014. Da amici e parenti hanno ricevuto le consuete “buste” con i soldi per un ammontare di circa 9mila euro

I soldi che la coppia di sposi ha ricevuto sono in contanti: probabilmente pochi lo sanno ma andrebbero dichiarati al fisco. Giulia però, dopo il matrimonio è partita per una borsa di studio ed ha quindi depositato i soldi dopo un mese. Il marito si è invece recato in banca dopo due settimane. Le tempistiche hanno destato il sospetto delle Agenzie delle Entrate, che dopo alcune verifiche ha accusato la coppia di aver evaso il fisco, in quanto i soldi delle buste sarebbero guadagni “in nero” e non dichiarati da parte degli sposi.

E’ una storia che ha dell’incredibile e che è terminata con una sanzione di 4mila euro.  Giulia e Nicola hanno raccontato quanto accaduto in un servizio andato in onda nella trasmissione di La7 L’Aria che tira: “L’assistente tributarista ci ha detto che non avevamo strumenti per dimostrare quello che affermiamo. E l’onere della prova spetta a noi. Non siamo stati in grado di fornire prove sufficienti ed è arrivata la sanzione di 4mila euro. Come se fossimo evasori. La prossima volta solo argenteria. Molto meglio”.

Fonte: Il Fatto Quotidiano, La7