Storie Italiane, Maria Teresa Ruta ricorda la violenza di 40 anni fa: “Da allora metto la gonna solo in tv”

di redazione Blitz
Pubblicato il 18 Ottobre 2019 14:37 | Ultimo aggiornamento: 18 Ottobre 2019 14:37
Storie Italiane, Maria Teresa Ruta ricorda la violenza di 40 anni fa: "Da allora metto la gonna solo in tv"

Maria Teresa Ruta

ROMA – Ospite di Eleonora Daniele a Storie Italiane, Maria Teresa Ruta è tornata a parlare del tentato stupro subito nel 1977. 

“Quando una donna viene colta di sorpresa, violentata, picchiata è devastante. Non riesci a metabolizzare immediatamente – ha raccontato la conduttrice – Io ci ho messo 20 anni per tirare fuori questa drammatica vicenda. Mi vergognavo, mi sentivo colpevole, non volevo causare dispiaceri ai miei cari. Questo dolore mi ha cambiato la vita”, ha premesso la Ruta.

“Avevo 19 anni, sono passati 40 anni – ha ricordato – Mi devasta! Non ci devo pensare. Ero stata inseguita da questi ragazzi, mi hanno derubato borsetta, orecchini e collana. Mi avevano rinchiusa in un portoncino. Non c’era nessuno. Hanno notato che mi difendevo e hanno pensato di divertirsi con me. Ho dato calci e pugni. Non sono riusciti a violentarmi. Nessuno interviene”. Le conseguenze psicologiche di quella violenza sono per lei vive ancora oggi: “Metto la gonna solo se faccio un programma televisivo”. 

Alcuni anni fa aveva anche raccontato: “Quell’aggressione mi ha rubato la felicità: per 7 anni ho avuto orrore del contatto fisico con gli uomini. Sono riuscita as uscire dalla mia solitudine e dalle mie paure solo quando ho incontrato il mio ex marito Amedeo Goria, che ha saputo conquistarmi con la dolcezza. Lui è stato la prima persona alla quale sono riuscita a confidare il mio dramma: e il fatto di parlarne mi ha guarito”. (Fonti: Storie Italiane)