Storie Italiane, Vittorio Cecchi Gori: “Per Natale vorrei… vedere mia figlia Vittoria”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 21 Novembre 2019 13:08 | Ultimo aggiornamento: 21 Novembre 2019 13:08
Cecchi Gori, Storie Italiane

Vittorio Cecchi Gori nello studio di Storie Italiane

ROMA – Ospite nel salotto di Storie Italiane, Vittorio Cecchi Gori sembra in piena forma dopo il malore: “Ho avuto l’appendicite, come i ragazzini. Avevo questo dolore forte pensando di avermi fatto uno strappo. Dopo tre giorni mi hanno portato al Gemelli e mi hanno operato d’urgenza Ora sto bene, mi sono ripreso, vado sempre a nuotare, faccio 40 vasche in piscina”.

E ancora: “Rita (l’ex moglie Rita Rusic, ndr) è sempre a Miami e mio figlio Mario è sempre il salvatore in queste situazioni”.

Progetti per Natale? “Spero – risponde Cecchi Gori – che a Natale posso vedere Vittoria perché io non me la sento ancora di andare in America. Ci sentiamo al telefono ma purtroppo quando è tanto tempo che non ci si vede diventa complicato”.

Capitolo Fiorentina. “Io – spiega ancora Cecchi Gori –  non sono mai stato giudicato nel merito per questa cosa della Fiorentina. E’ andata a finire che io non ho mai avuto torto e quindi non ho mai avuto diritto di difesa”.

E ancora: “Ho una richiesta di danni per 400 milioni di euro, e dall’altra parte c’è una richiesta nei miei confronti di 19 milioni di euro. Sul fallimento della Fiorentina non sono mai stato giudicato nel merito”.

Fonte: Storie Italiane.