Strage di Erba, Azouz Marzouk a Quarto Grado: “Olindo e Rosa sono innocenti”

di Gianluca Pace
Pubblicato il 13 aprile 2019 14:40 | Ultimo aggiornamento: 13 aprile 2019 14:40
Strage di Erba, Azouz Marzouk a Quarto Grado: "Olindo e Rosa sono innocenti"

Strage di Erba, Azouz Marzouk a Quarto Grado: “Olindo e Rosa sono innocenti”

ROMA – “Secondo me Olindo Romano e Rosa Bazzi sono innocenti, ci sono molti punti poco chiari nella ricostruzione dei fatti. Per questo abbiamo deciso di presentare questa istanza”. Dopo aver chiesto alla Procura generale di Milano di raccogliere elementi per la revisione della sentenza, Azouz Marzouk, intervenendo in collegamento telefonico a “Quarto Grado”, spiega le motivazioni della sua decisione. “Io so chi è stato, ma devo avere le prove – afferma Azouz – basta leggere le carte per capire chi possa essere il colpevole”.

 “Se ricordate bene – spiega ancora – già dal primo processo io avevo manifestato i miei dubbi. Purtroppo quando sono stato richiamato a testimoniare sono rimasto in silenzio perché l’avvocato che avevo all’epoca mi aveva ‘intimorito'”.

Già durante una intervista a “Tele Lombardia” Azouz Marzouk aveva parlato di un’altra possibile verità:

“Sono convinto che esiste un’altra storia. E anche le carte dicono chi è stato. Se leggete le carte si capisce chi è stato. La pista della ‘ndrangheta non c’entra niente, quella è una teoria che loro hanno voluto tirare fuori. Ci sono tutte telecamere lì vicino alla piazza. Non ne hanno neanche tirata fuori una. Tutti questi elementi non vi fanno pensare a nulla? A me confermano la mia tesi…La mia tesi è che so chi è andato… Chi è…So chi ha interesse ad ammazzare mio figlio e mia moglie”. Una persona che Marzouk dice di conoscere “sicuramente”.