tv

Striscia la Notizia. Antonio Ricci, stoccata a Mediaset: “Ritardi delinquenziali”

Striscia la Notizia. Antonio Ricci, stoccata a Mediaset: "Ritardi delinquenziali"

Striscia la Notizia. Antonio Ricci, stoccata a Mediaset: “Ritardi delinquenziali”

ROMA – Torna Striscia la Notizia, che lunedì partirà con la sua trentesima edizione, e le prime vittime delle bordate di Antonio Ricci, Ezio Greggio ed Enzo Iacchetti sono i vertici di Mediaset.

La presentazione in conferenza stampa è stata resa piccante dagli sfoghi dei padroni di casa, che hanno sottolineato “ritardi delinquenziali” di Mediaset nella gestione dei social network di Striscia, “che è per natura una fabbrica di contenuti virali: lo diventano su altre piattaforme e non sulle nostre. Tutto quello che è fuori dal nostro controllo non spetta a me… ma se va avanti così mi rompo”, avverte Ricci.

Quando Greggio definisce “tafazziana” la decisione aziendale di togliere Canale 5 dalla piattaforma Sky, il papà del tg satirico più famoso della tv italiana non riesce a trattenersi: “È come se uno avesse un negozio in centro, poi glielo spostassero in periferia dicendogli: bene, adesso fai molta più fatica per avere gli stessi risultati di prima. Nel momento in cui arrivano, all’azienda della tua fatica non importa niente”.

To Top