tv

Striscia la Notizia, Mikaela Neaze Silva ancora offesa. “Vogliamo una velina bionda, non afrobionda”

Striscia la Notizia, Mikaela Neaze Silva ancora offesa. "Vogliamo una velina bionda, non afrobionda"

Striscia la Notizia, Mikaela Neaze Silva ancora offesa. “Vogliamo una velina bionda, non afrobionda”

ROMA – Ancora insulti razzisti per le veline di Striscia la Notizia, in particolare per Mikaela Neaze Silva. La ragazza, nata in Russia da padre dell’Angola e madre dell’Afghanistan, è stata oggetto di offese sulla pagina Facebook del programma, dove un utente ha scritto: “Con tutte le belle ragazze italiane che ci sono, hanno avuto un bel coraggio”, mentre un altro ha aggiunto: “Io ho sempre guardato striscia dalle prime puntate , da oggi non guarderò più questo programma. La scelta di Ricci per le veline non è condivisibile visto i momenti tragici che stiamo vivendo ,pertanto il mio è sicuramente un addio !”, e qualcun altro, che ha pensato di parlare a nome dei telespettatori: “Vogliamo una velina bionda…non una afrobionda”.

Ben diverse le parole rivolte alle due veline  Shaila Gatta e Mikaela Neaze Silva, entrambe ballerine professioniste, da Ezio Greggio. Il conduttore storico di Striscia la Notizia ha detto di loro: “Le due nuove Veline Mikaela e Shaila sono due ragazze straordinarie, avranno successo, e se lo meritano: sono già due professioniste”.

Già nei giorni scorsi le due veline erano state oggetto di critiche. Diverse persone hanno criticato Striscia la Notizia per aver scelto una velina che simboleggia l’immigrazione, altri si sono arrabbiati perché non è stata scelta una italiana.

To Top