Striscia la Notizia pizzica Moise Kean al cellulare mentre guida: “Non lo farò più”

di Lorenzo Briotti
Pubblicato il 28 marzo 2019 12:14 | Ultimo aggiornamento: 28 marzo 2019 12:14
Striscia la Notizia contro Moise Kean: ecco cosa è successo

Striscia la Notizia contro Moise Kean: ecco cosa è successo

ROMA – Moise Kean ha meno di venti anni, è decisamente il giocatore del momento e uno dei probabili centravanti del futuro. Il ragazzo ha già esordito e segnato con la maglia della Juventus e con quella della nazionale italiana: pur essendo giovanissimo, Kean sta vivendo un momento magico.

Probabilmente come tutti i millennial, anche Kean commette le sue leggerezze. Una di queste è guidare con lo smartphone in mano. A pizzicarlo così è stata “Striscia la Notizia”: il suo atteggiamento non molto prudente è stato mostrato durante il tg satirico.

Kean si è ripreso con lo smartphone mentre era alla guida della sua automobile e Max Laudadio non ha perso l’occasione per riprenderlo: “Sei un esempio per i giovani, queste cose non si fanno”. Il giovane attaccante ha ammesso lo sbaglio e ha assicurato che non ricapiterà più. Queste le sue parole: “Ho fatto un errore, è capitato un paio di volte, ma prometto che non succederà più in futuro”.

I due poi hanno improvvisato un rap sulla sicurezza mentre si è al volante.

A proposito del tema della cittadinanza tanto dibattuto specialmente dopo i fatti del bus dirottato a San Donato Milanese Moise Kean, dopo la sua prima rete in nazionale, aveva voluto lanciare un messaggio di pace: “In queste ore si parla molto del tema della cittadinanza italiana. Io non ho mai avuto problemi, sono nato qua, in Italia ed i miei genitori ci abitavano da più di 30 anni: così   ho avuto subito la cittadinanza. Mi dispiace di tutto ciò che sento: alla fine, se stiamo tutti nello stesso paese bisogna essere trattati tutti come italiani. Non ci devono essere diversità, siamo tutti italiani”.