Tagadà, lite in diretta tra Alessandro Morelli e Paolo Crepet: “Ridicolo lo dice a sua sorella”

di Veronica Nicosia
Pubblicato il 28 febbraio 2019 12:35 | Ultimo aggiornamento: 28 febbraio 2019 12:35
Paolo Crepet e Alessandro Morelli, lite in diretta a Tagadà

Tagadà, lite in diretta tra Alessandro Morelli e Paolo Crepet: “Ridicolo lo dice a sua sorella”

ROMA – Lite in diretta televisiva tra il leghista Alessandro Morelli e lo psichiatra Paolo Crepet il 26 febbraio durante la puntata di Tagadà su La7. Ad accendere gli animi è la discussione in studio sul tema della legittima difesa. Il leghista accusa Crepet di essere “ridicolo”, ma lo psichiatra replica piccato: “Ridicolo lo dice a sua sorella”.

L’onorevole della Lega e lo psichiatra erano ospiti del programma condotto da Tiziana Panella insieme a Francesco Sicignano, il pensionato di Vaprio d’Adda che nel 2015 uccise un ladro entrato nella sua casa con un colpo di pistola. Crepet durante la discussione si dice contrario alla visione della Lega sulla legittima difesa, sostenendo che è lo Stato a dover difendere i cittadini, e non deve obbligarli a difendersi da soli.

Una dichiarazione che scatena un duro botta e risposta, fino a quando il leghista non si scalda e si lascia scappare un “sei ridicolo”. Un commento a cui lo psichiatra replica: “Onorevole…giovanotto…ridicolo lo dice a sua sorella. Ha capito, sì o no?”. Morelli invece di placarsi si scaglia contro il suo interlocutore e solo l’intervento della conduttrice Panella riporta la calma in studio e placa gli animi.

Fonte Tagadà/La7