Taylor Mega contro Chiambretti: ”Io e mia sorella insultate e minacciate”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 19 Dicembre 2019 18:22 | Ultimo aggiornamento: 19 Dicembre 2019 18:22
Taylor Mega

Taylor Mega

ROMA – ‘Parlo con la consapevolezza che non sarò più invitata nei programmi Mediaset o non parlo perché ho paura che questo accada? Questo messaggio lo dedico a Chiambretti, lui si è scusato la scorsa puntata della ‘Repubblica delle donne’ con il suo pubblico per il litigio ‘tra donne’ che è andato in onda. Mi sento di dire che non era un ‘litigio tra donne’ perché io e mia sorella siamo state pesantemente insultate e minacciate da una tua opinionista”.

Taylor Mega, in un video pubblicato sulle storie del suo profilo instragram, se la prende con Piero Chiambretti: ”Chiaramente -prosegue l’influencer- una persona quando viene minacciata e insultata non è che se ne sta zitta o ride. Io ho risposto in maniera molto educata a quella donna, in maniera accesa ma sempre nei limiti dell’educazione. Sono infastidita che lui abbia chiesto scusa soltanto al pubblico, quando il pubblico in studio ha applaudito quando questa donna si comportava in questa maniera, ha insultato e minacciato, e non ha chiesto scusa a me e mia sorella che ha invitato ospiti in studio”.

”Quindi mio caro Piero Chiambretti -aggiunge Taylor- il concetto è molto semplice: se io invito a casa mia degli ospiti e ad un certo punto un ospite aggredisce un altro ospite con attacchi disgustosi, con insulti pesanti alla dignità senza un motivo, il minimo che possa fare come padrone di casa è innanzitutto rimproverare la persona che aggredisce e seconda cosa è cercare di scusarmi con la persona lesa”.

”Chiambretti – conclude Taylor nel video – vorrei invitarti a vedere cosa fa di concreto l’associazione che ho provato ad aiutare con il mio progetto e capirai cosa vuol dire lottare ogni giorno con le persone, come ha fatto quell’opinionista che hai tu in studio, che aggrediscono in maniera verbale e non altre donne, andando anche a ledere la dignità della donna, così anche il tuo salotto televisivo sarà un luogo di rispetto e civiltà”.

Fonte: Adnkronos.