Temptation Island, Raffaella Mennoia: “Sono successe cose che non vi facciamo vedere”

di redazione Blitz
Pubblicato il 15 Luglio 2019 16:54 | Ultimo aggiornamento: 15 Luglio 2019 16:54
Temptation Island, Raffaella Mennoia: "Sono successe cose che non vi facciamo vedere"

Nella foto Instagram, Raffaella MennoiaTemptation Island, Raffaella Mennoia: “Sono successe cose che non vi facciamo vedere”

ROMA –  “A Temptation Island sono successe molte cose che non facciamo vedere per rispetto del pubblico”: a dirlo, in una intervista al Fatto Quotidiano Magazine, è Raffaella Mennoia, una degli autori del reality di Canale 5. 

“Tutto quello che so sulla tv l’ho imparato da Maria (De Filippi, ndr), lavoro con lei da ventiquattro anni. Ho iniziato come redattrice, è una persona che insegna molto. Ogni volta capisco qualcosa in più grazie a una sua considerazione o sottolineatura”, racconta Mennoia, già autrice di Uomini e Donne, adesso capoprogetto di Temptation Island.

“Temptation Island appartiene a tutti, ci rivediamo in queste storie sia se le abbiamo vissuto direttamente che indirettamente”, dice parlando del successo del docureality. E a chi sostiene sia trash risponde: “Possono pensarlo ma ci vedo poco di trash. E’ una parola diventata di moda, sono coppie reali che si mettono in gioco e mettono alla prova i loro sentimenti. Se uno esplode tira una sedia, può succedere, quello è trash? Io non mi sento offesa”.

Per arrivare alle sei coppie del programma lei e le sue colleghe ne hanno provinate 140. Per sceglierle, spiega, devono avere “un vissuto che ti convince, io sono lo spettatore medio. Alla fine scelgo quella che mi piace di più e che vorrei vedere nel programma”.

Le storie di quest’anno sono relazioni lunghe: “In realtà una coppia come quella di Nunzia e Arcangelo dopo tredici anni dovrebbe essere solida. Negli anni avrà già superato delle crisi, Jessica e Andrea dovevano sposarsi ma dopo le mancate nozze sono rimasti insieme. Mi sembra più facile che una coppia nata da sei mesi possa essere sensibile a crisi e non coppie che stanno insieme da molto tempo e hanno superato già momenti difficili”.

I concorrenti firmano un contratto che li obbliga ad evitare spoiler per non rovinare la sorpresa al pubblico e, dice Mennoia, nulla è scritto: “In questo genere di trasmissioni non puoi scrivere nulla, devi lasciare libero chi partecipa”.

L’autrice liquida l’accusa nei confronti di Jessica e Andrea di essersi messi d’accordo prima del programma per ottenere visibilità: “Ho già smentito, capita spesso che qualcuno alla ricerca di follower possa inventare cose simili. Io non credo affatto che Jessica e Andrea si siano messi d’accordo prima del programma”.

Infine, riguardo alla prossima edizione di Tempetation Island Vip, Mennoia sembra confermare le voci di una possibile conduzione da parte di Alessia Marcuzzi: “Non c’è l’ufficialità ma è probabile”. (Fonte: Il Fatto Quotidiano Magazine)