Teresa Ciabatti chi è, età, marito e vita privata della scrittrice ospite di Oggi è un altro giorno

di Redazione Blitz
Pubblicato il 17 Febbraio 2021 11:55 | Ultimo aggiornamento: 17 Febbraio 2021 11:55
Teresa Ciabatti chi è, età, marito e vita privata della scrittrice ospite di Oggi è un altro giorno

Teresa Ciabatti chi è, età, marito e vita privata della scrittrice ospite di Oggi è un altro giorno

Età, marito, vita privata e carriera, chi è Teresa Ciabatti, la scrittrice e sceneggiatrice ospite di Oggi è un altro giorno. Teresa Ciabatti è tra gli ospiti della trasmissione Oggi è un altro giorno, condotta da Serena Bortone e in onda dal lunedì al venerdì su Rai Uno nel primo pomeriggio.

Età e biografia di Teresa Ciabatti

Teresa Ciabatti nasce a Orbetello il 5 maggio del 1972 e ha 48 anni di età, ne compirà 49 il prossimo maggio. E’ una scrittrice e sceneggiatrice italiana. Dopo la laurea in Lettere moderne alla Sapienza di Roma, Teresa Ciabatti ha frequentato la scuola di scrittura di Alessandro Baricco a Torino. Ha pubblicato il suo primo romanzo nel 2002, Adelmo, torna da me per Giulio Einaudi Editore, dal quale è stato tratto il film L’estate del mio primo bacio, di Carlo Virzì (2005).

Nel 2008 è uscito il suo secondo romanzo, I giorni felici (Mondadori). La sua produzione letteraria consta di collaborazioni con varie riviste di argomento letterario, e diversi racconti ciascuno inserito in un’antologia. Ha collaborato con le riviste Diario e Donna. Ha pubblicato racconti anche su Nuovi Argomenti; il racconto I desideri di Rossella O’Hara esce nell’antologia “Ragazze che dovreste conoscere” (2004, Einaudi); Benvenuto nella casa delle bambole nell’antologia “I giorni felici” (2008, Mondadori); Il tuffo nell’antologia “Drugs” (2011, Guanda). Nel 2017 è finalista del Premio Strega con il libro La più amata.

Teresa Ciabatti, marito e figlia

Teresa Ciabatti ha un marito e una figlia di nome Svetlana. Della sua privata si conosce molto poco ma la scrittrice non manca mai di condividere sui suoi social scatti dei momenti più belli della sua famiglia. In una recente intervista ha detto: “Sono stata sempre una persona inabile a costruirsi una vita avventurosa e trasgressiva. Solo grandi abbuffate di cibo, per assolvermi mi convincevo: “Tanto dopo vomito”. Non riuscivo neanche in quello. A 13 anni ero già vecchia dentro, e tale sono rimasta”.

“Sveglia alle 7, scrivo fino alle 18.30, alle 20 mangio sul letto davanti alla tv, alle 21 dormo, sto sempre a casa perché ci vivo bene, mi piace stare tra le mura domestiche. La verginità l’ho persa a 21 anni, era una cosa che andava fatta, mi sono detta: “Metto sotto il primo che capita”. Ho un marito che è un santo, che ama ‘sto cadavere, io manco so cucinare, e mia figlia di 9 anni nei disegni lo rappresenta iperattivo, con me perennemente sdraiata sul divano.