Tiki Taka, Cassano sul caso Insigne: “Ancelotti ha voluto Lozano per farlo fuori”

di Andrea Pelagatti
Pubblicato il 7 Ottobre 2019 10:17 | Ultimo aggiornamento: 7 Ottobre 2019 10:17
Tiki Taka cassano Insigne Ancelotti Lozano non lo vede

Tiki Taka, Cassano si è pronunciato sul caso Insigne: “Ancelotti non lo vede” (foto Ansa)

MILANO – Show di Antonio Cassano nel corso dell’ultima puntata di Tiki Taka. L’ex calciatore di Roma e Milan ha detto la sua sul caso Insigne e come al solito non ha usato giri di parole. Secondo Cassano, Ancelotti non vede Insigne e ha preteso Lozano per rimpiazzarlo. Poi Insigne è rimasto a Napoli perché ha trovato un accordo economico con il patron De Laurentiis a Capri ma Ancelotti lo avrebbe ceduto senza problemi nel corso del calciomercato estivo.

Di seguito, le dichiarazioni rilasciate da Antonio Cassano a Tiki Taka sul caso Lorenzo Insigne: “Per me il problema è che Ancelotti non vede Lorenzo. E anzi, credo che abbia voluto prendere Lozano proprio perché sperava che Insigne se ne andasse via”.

La scorsa estate, Insigne è stato a lungo in procinto di lasciare il Napoli per trasferirsi all’estero (piaceva molto al Liverpool). Poi ha trovato un accordo economico con il patron De Laurentiis in un ormai famoso blitz a Capri. In tutto questo, Ancelotti, come spettatore interessato, aveva dato il suo via libera alla cessione di Insigne. 

Era una fase del mercato in cui il Napoli aveva bisogno di reperire fondi per sferrare l’assalto a Pepé, poi passato all’Arsenal, a James Rodriguez, poi rimasto al Real Madrid, e Mauro Icardi, passato al Paris Saint Germain in prestito. 

Il resto, è storia recente. Insigne è stato umiliato a Genk dove è stato spedito in tribuna senza alcun preavviso. Per logiche di turnover, ci può stare non giocare qualche partita per andare in panchina, ma non è normale essere spedito in tribuna.

Anche perché Insigne non è un calciatore come gli altri, è un Nazionale Italiano, è il simbolo e capitano del Napoli. La tribuna è apparsa a tutti come una scelta punitiva. Ed infatti è stato proprio così. 

Ancelotti non ha fatto nulla per nasconderlo e ha dichiarato che l’ha spedito in tribuna perché non lo aveva visto bene in allenamento. Insomma, ha accusato Insigne di scarsa applicazione in allenamento mettendo in dubbio  la sua professionalità. Il caso è ancora aperto.