Tiziana Ferrario lascia Rai e Tg1 dopo 40 anni: “Nessun rimpianto, nessuna nostalgia”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 2 dicembre 2018 11:29 | Ultimo aggiornamento: 2 dicembre 2018 11:29
Tiziana Ferrario lascia Rai e Tg1 dopo 40 anni: "Nessun rimpianto, nessuna nostalgia"

Tiziana Ferrario lascia Rai e Tg1 dopo 40 anni: “Nessun rimpianto, nessuna nostalgia”

ROMA – Dopo 40 anni di lavoro in Rai Tiziana Ferrario lascia viale Mazzini. L’annuncio tramite il suo profilo Twitter dove scrive: “Ho lasciato la #Rai dalla quale ho ricevuto molto e alla quale ho dato molto. 40anni entusiasmanti anche nei momenti più difficili. Nessun rimpianto, nessuna nostalgia, l’orgoglio di avere cercato di testimoniare con rigore i fatti della Storia. Una grande bella avventura. Grazie!”.

La giornalista del TG1, classe 1957, ha iniziato a lavorare al telegiornale negli anni Ottanta diventandone uno dei volti principali. Spesso inviata per coprire questioni di politica estera in Afghanistan, Medio Oriente, Iraq, Sud Est Asiatico, Africa tra il nord Uganda e il Darfur, agli Stati Uniti. Per il suo impegno come giornalista inviata in zone di guerra è stata nominata Cavaliere dell’Ordine al merito della Repubblica Italiana nel 2003 dal Presidente della Repubblica, Carlo Azeglio Ciampi.

Sotto la direzione di Augusto Minzolini venne sollevata dalla conduzione del TG1, decisione per cui l’ex direttore ha subito un processo ed è stato condannato per abuso di ufficio. Il suo ultimo libro, Orgoglio e pregiudizi, il risveglio delle donne ai tempi di Trump, è dedicato alle bambine e affronta il tema delle discriminazioni e della voglia di parità delle donne.