Tony Colombo, concerto sospeso a Napoli: “Non c’erano i permessi”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 8 Novembre 2019 18:13 | Ultimo aggiornamento: 8 Novembre 2019 18:13
Tony Colombo

Tony Colombo durante un’intervista con Barbara d’Urso

ROMA – I vigili hanno interrotto e sospeso un concerto di Tony Colombo organizzato per l’inaugurazione di un negozio.

Il cantante neomelodico, recentemente protagonista dei salotti tv per le nozze trash con Tina Rispoli, ha dovuto interrompere un concerto alla Pignasecca, nel cuore di Napoli, perché è risultato abusivo. Quando sono arrivati i vigili è infatti emerso che non c’era alcuna autorizzazione.

Il marito di Tina Rispoli ha spiegato che non ci si può esibire senza le autorizzazioni del Comune, della Siae e per l’occupazione del suo pubblico: “Scusateci – ha spiegato il cantante neomelodico su Instagram – per questa esibizione mancata, ma purtroppo senza permessi non si possono fare le feste. Scusateci per questa esibizione mancata, ma purtroppo senza permessi non si può suonare. Io ho dovuto interrompere quando purtroppo mi sono accorto che non c’erano i permessi. È giusto che sia così, le feste devono essere autorizzate o non si possono fare”.

“Vorrei scusarmi – conclude – spero che non capiti più anche perché io non farò mai più esibizioni senza le giuste autorizzazioni”.

La situazione intanto è stata segnalata anche alla Questura di Napoli, competente per le questioni di ordine pubblico. Nelle prossime ore scatteranno i verbali per il concerto abusivo e per l’occupazione di suolo pubblico.

Fonte: Instagram, Napoli Today.