Tv, arriva Babel: il canale multietnico di Sky che punta agli immigrati

Pubblicato il 4 Novembre 2010 19:35 | Ultimo aggiornamento: 4 Novembre 2010 19:44

Sky presenta la sua ultima creatura: Babel, il suo primo canale televisivo multietnico, che andrà ad aggiungersi ai 60 che già trasmettono in 15 lingue diverse. Raggiungibile da lunedì 8 novembre alla posizione 141 del bouquet Sky, Babel sarà una sorta di guida ai nostri nuovi concittadini per vivere bene in Italia, per conoscerne la lingua, le leggi e il mondo del lavoro. Ma anche una finestra su usi e costumi, volti e storie di quel mondo che è sempre più dietro l’angolo.

”La comunità che ha scelto l’Italia come nuova casa sta crescendo rapidamente. Io stesso ne faccio parte”, racconta l’ad di Sky, Tom Mockridge. I dati Caritas, riporta Luca Artesi, capo progetto del nuovo canale, ”parlano di 4,9 milioni di soggiornanti regolari in Italia, 400 mila aziende e 2 milioni di auto a loro intestati, 7 miliardi di euro di contributi versati nelle casse dello Stato, in tutto l’11% del prodotto interno lordo italiano”. L’auditel ancora non li rileva. ”E’ tempo che si provveda, perché così si danneggiano rilevamenti e investitori”, lamenta Mockridge.

Questi quasi 5 milioni ”sono un target prezioso per molti investitori, ma a differenza dei principali Paesi europei non è ancora rilevato in Italia. Gli immigrati residenti privi di cittadinanza sono infatti totalmente esclusi dal campione Auditel. E’ chiaro che questo è un grave problema sia perché non ci fa conoscere le reali preferenze di questi milioni di persone, sia perché non rende il campione rappresentativo di tutta la popolazione residente in Italia”.