E’ morto l’attore Gary Coleman, l’ex bimbo prodigio “Arnold”

Pubblicato il 28 Maggio 2010 21:21 | Ultimo aggiornamento: 28 Maggio 2010 22:04

Gary Coleman

L’attore Gary Coleman, il bimbo prodigio della serie televisiva ‘Arnold’, è morto in un ospedale dello Utah per emorragia cerebrale. Aveva 42 anni. Coleman era caduto mercoledì nella sua abitazione a Santaquin (Utah) ferendosi gravemente alla testa.

Era stato portato in ospedale dove gli era stata diagnosticata una emorragia cerebrale. Da ieri aveva perso conoscenza ed era tenuto in vita dalle apparecchiature ospedaliere. Oggi è stato deciso, con il consenso della moglie Shanon, di staccare la spina. Coleman è stato bersagliato per tutta la vita da gravi problemi di salute, nonché da problemi familiari e legali.

Nato con una grave malattia renale congenita, che aveva bloccato da adulto la sua crescita a 142 centimetri, il bimbo prodigio aveva dovuto sottoprsi durante la sua vita a due trapianti di reni e, nonostante questo, a trattamento quotidiano di dialisi. L’attore aveva raggiunto il massimo successo professionale con la serie televisiva ‘Arnold’ (andata in onda in America dal 1978 al 1986 con il titolo ‘Diff’rent Strokes’) dove interpretava il ruolo di un bimbo adottato da un ricco vedovo. La serie aveva dato grande popolarità all’attore che all’epoca guadagnava 100 mila dollari a puntata. Ma i suoi risparmi erano stati dilapidati dai genitori e dal manager. Coleman aveva fatto causa ma nel 1999 aveva dovuto dichiarare bancarotta.

La infelicità nei rapporti familiari era stata accompagnata da numerosi altri problemi legali. Nel 1998 era stato accusato di avere picchiato una donna che l’aveva sbeffeggiato, mentre lavorava come guardia di sicurezza, per la fine malinconica della sua carriera. L’ex-bimbo prodigio aveva continuato a girare sporadicamente film anche se le sue caratteristiche fisiche limitavano il raggio dei suoi ruoli. Nel 2006 aveva girato in Utah il film comico ‘Church Ball’ conoscendo sul set Shannon Price, la donna che sarebbe diventata l’anno successivo sua moglie.

Ma la coppia aveva avuto una vita travagliata. La polizia era intervenuta più volte per episodi di violenza domestica. I due erano apparsi due anni fa in Tv, davanti ad un giudice, nella serie ‘Divorce Court’ raccontando i loro problemi coniugali nell’intento di salvare il loro matrimonio. Ma l’attività professionale di Coleman era stata continuamente bersagliata dai problemi di salute. Nel febbraio scorso, mentre girava il film ‘The Insider’, era stato colto da un attacco epilettico. Aveva tentato anche la carriera politica.

Nel 2003 si era presentato come governatore della California. Si era piazzato all’ottavo posto su 135 candidati raccogliendo, probabilmente grazie alla sua fama televisiva, un totale di 12.242 voti. Era stato battuto da Arnold Schwarzenegger.

L’attore era diventato famoso come ‘Arnold’, una serie televisiva di gran successo che era andata in onda tra il 1978 e il 1986. Si era trasferito in Utah cinque anni fa per le riprese del film ‘Church Ball’.

Sul set aveva incontrato Shannon Price, diventata due anni dopo sua moglie. Coleman aveva continuato a lottare con i problemi di salute. Alcuni mesi fa, mentre girava il film ‘The Insider’, era stato colto da un attacco di convulsioni sul set. Aveva avuto anche in passato guai con la giustizia, soprattutto per problemi di violenza familiare.