Uma Thurman a Che tempo che fa si commuove per Giulio Regeni VIDEO

di redazione Blitz
Pubblicato il 20 Gennaio 2020 8:47 | Ultimo aggiornamento: 20 Gennaio 2020 8:48
Che tempo che fa, Uma Thurman si commuove per Giulio Regeni VIDEO

Uma Thurman a Che tempo che fa

ROMA – “Vorrei fare le mie condoglianze alla famiglia Regeni perché spero davvero che ci sia giustizia per loro, hanno tutto il mio sostegno”. Una Uma Thurman visibilmente commossa è stata ospite di Fabio Fazio domenica 19 gennaio a Che tempo che fa. 

“Scusatemi ma come genitore mi stavo preparando per entrare in scena per parlare della mia carriera, che si basa sul divertire le persone, e mi fa così male sentire di questa perdita. Penso davvero che sia importante per loro trovare giustizia”, ha detto con le lacrime agli occhi l’attrice americana, entrata in studio subito dopo l’uscita dei genitori di Giulio Regeni. 

Le parole del presidente egiziano al Sisi “sono fuffa, lo ha detto tante volte, ma secondo noi è solo fuffa”. aveva detto poco prima Paola Deffendi, madre del ricercatore torturato e ucciso in Egitto nel gennaio del 2016. “Noi – ha ricordato la donna, insieme al marito – abbiamo chiesto e continuiamo a sostenere il richiamo dell’ambasciatore italiano in Egitto”.

E Uma Thurman non ha potuto fare a meno di sentire queste parole e restarne scossa. A quel punto è intervenuto Fabio Fazio, che ha ricordato all’attrice che proprio i genitori di Giulio gli avevano detto di volerla vedere perché “con Giulio noi guardavamo sempre i suoi film. Per questo io credo che il nostro lavoro di artista sia quello che va a costruire l’immaginario di tutti e quindi lei dev’essere contenta di quello che rappresenta per Giulio”, ha spiegato il conduttore. 

L’intervista è andata poi avanti ripercorrendo alcuni momenti salienti della carriera dell’attrice, come quello del ballo con John Travolta in Pulp Fiction: “Sono stata fortunata perché ho ballato due volte con John Travolta, in Pulp Fiction e Be Cool – ha ricordato l’attrice -. Da piccola invece ballavo male perché non distinguevo la destra dalla sinistra. Al ballo di Pulp Fiction ero nervosissima. Il budget era limitato e eravamo in specie di roulotte. John era bravissimo e sapeva tutti i passi, probabilmente è stato uno dei momenti più divertenti della mia carriera. Tarantino viene da un background umile e ha una grande creatività”.  

Quindi si è parlato dell’ipotesi di un terzo episodio di Kill Bill, e Uma Thurman si è detta dubbiosa: “Kill Bill volume 3? Tarantino non ha smentito perché penso che sia una cosa che sta nella sua fantasia. Ha scritto qualche cosa ma non so se si arriverà mai ad un terzo Kill Bill. Può succedere, ma anche no”. (Fonte: Che tempo che fa)