Uomini e Donne, Gianni Sperti: “Sono single. Non sono più cattolico. E su Paola Barale…”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 7 Giugno 2020 8:01 | Ultimo aggiornamento: 7 Giugno 2020 8:01
Gianni Sperti, Uomini e Donne

Uomini e Donne, Gianni Sperti: “Sono single. Non sono più cattolico. E su Paola Barale…”

ROMA – Intervistato da Novella 2000, Gianni Sperti, l’opinionista di Uomini e Donne, si definisce un lupo solitario:

“Sono un lupo solitario, single da anni, sto bene con me stesso. Quando l’amore arriva, ti travolge, ma in questo momento non è arrivato e sto bene”.

Capitolo Paola Barale.

Qualche tempo fa Paola Barale ha riacceso la polemica sulla fine della loro relazione dichiarando, intervistata da Barbara d’Urso, di non avere alcun piacere di parlare di Raz Degan e Gianni Sperti:

“Dentro di me ho un dimenticatoio dove ci metto le persone che mi hanno veramente fatto del male”.

L’opinionista di Uomini e Donne al contrario dice di conservare un bel ricordo della sua ex moglie:

“Non ho molto da aggiungere a quanto detto in altre occasioni.

Ognuno di noi ricorda quello che vuole ricordare, ognuno è libero di avere ricordi positivi o ricordi negativi. A me restano solo ricordi positivi.

Quando mi capita di pensarci, perché poi non è che sto tutti i giorni a pensare a vent’anni fa, ho solo ricordi positivi. Ma tutti hanno il diritto di vivere e pensare quello che gli pare”. 

Capitolo… religione.

“Non sono più cattolico. Sono al 50% buddista, credo che bisogna vivere un po’ cercando di prendere il meglio, trasformando le cose negative in positive.

La quarantena mi ha fatto capire a maggior ragione quanto sia inutile, a volte, correre come matti, perché da un momento all’altro si blocca il mondo. Il mondo intero si è bloccato, questo ha spaventato, ha tolto le certezze anche a me”. (Fonte: Novella 2000).