Valerio Pino prima e dopo: com’è cambiato l’ex ballerino di Amici

di Redazione Blitz
Pubblicato il 2 maggio 2018 11:03 | Ultimo aggiornamento: 2 maggio 2018 11:03
Valerio Pino prima e dopo: com'è cambiato l'ex ballerino di Amici

Valerio Pino prima e dopo: com’è cambiato l’ex ballerino di Amici

ROMA – Valerio Pino ad Amici di Maria De Filippi non era solo il ballerino di punta, ma anche uno dei volti più amati dalle ragazzine. Poi lo scandalo gay, la lovestory omosessuale dietro le quinte, il coming out.

È sparito dalla tv, diventando però un personaggio cult sui social, soprattutto nel circuito omosex, tra foto di nudo e rivelazioni piccanti. Una metamorfosi clamorosa (da ragazzo dal volto pulito ai tatuaggi e la barba lunga) certificata dalla sua ultima fatica, il libro “Amore in camerino” in cui racconta tutto, ma proprio tutto quello che gli è successo.

App di Blitzquotidiano, gratis, clicca qui

Ladyblitz – Apps on Google Play

“Si faceva l’amore in camerino e dietro le quinte”. Aveva detto Valerio Pino, ex ballerino del talent Mediaset. Già nel 2010, dopo essere stato cacciato dal programma per cattiva condotta, Pino aveva raccontato ad un giornale, come ricorda il sito Bitchy:

“Ti parlerò di qualcosa di recente, senza pudore e senza vergogna, anche perché siamo nel 2010. Ora che ‘Amici’ è terminato lo posso svelare: durante questa edizione, nei pochi momenti liberi, facevo l’amore in camerino e dietro le quinte. Ero trascinato da un impulso incontrollabile, un desiderio irrefrenabile. Colpa forse delle coreografie sensuali. E’ una persona che fa parte del grande cast della trasmissione ma… si dice solo il peccato! Stavamo attenti. Non ero tranquillo. Se mi avessero beccato mi avrebbero licenziato, ma il gusto del proibito prendeva il sopravvento! Non appena si presentava la possibilità lo facevamo”

Nel 2013 era tornato sull’argomento:

“Credo che alcuni concorrenti di Amici 2, 3 e 5 dovrebbero raccontare con spontaneità i bellissimi momenti trascorsi insieme: li invito a raccontare a combattere quest’omofobia. Con D.M. della terza edizione c’è stata una storia breve ma intensa. Ricordo che R.T. della quinta edizione non è stato più voluto da Maria perché le era stato riferito che era venuto a letto con me”.