Verissimo, Marco Giallini commosso racconta della morte della moglie a Silvia Toffanin

di Redazione Blitz
Pubblicato il 2 Marzo 2019 14:47 | Ultimo aggiornamento: 2 Marzo 2019 14:47
Verissimo, Marco Giallini commosso racconta della morte della moglie a Silvia Toffanin

Verissimo, Marco Giallini commosso racconta della morte della moglie a Silvia Toffanin

ROMA – Tra gli ospiti di Silvia Toffanin a Verissimo, nella puntata di sabato 2 marzo, su Canale 5, c’è anche l’attore Marco Giallini, il quale si è lasciato andare a drammatiche confessioni. Infatti otto anni fa, ha rivelato, l’attore fu colpito dal dolore della morte di sua moglie Loredana a causa di un’emorragia cerebrale. Giallini spiega che per lui, Loredana, era tutto: la loro storia era durata trent’anni.

“Quello che è successo, così improvvisamente poi, non si esorcizza. Puoi solo provare a rimuoverlo. So che può sembrare brutto, ma inizio ad andare al cimitero solo adesso. Ancora non posso credere che stia lì. No, non l’ho esorcizzato. Vaglielo a spiegà a due ragazzini che avevano 12 e 5 anni. Per fortuna ho dei figli di un’intelligenza estrema, hanno preso tutto dalla madre”, ha commentato.

Ma non solo. Giallini ha rivelato di aver rischiato di morire almeno due volte: “Dopo un incidente in moto ero più di là che di qua. Quindi sì, purtroppo so bene cosa sia la morte, e anche per questo vivo la vita in assoluta libertà, facendo quello che mi pare e dicendo tutto quello che penso, anche quando dovrei stare zitto… Ma non so’ bono, sono un fiume in piena”. Parole che lo hanno portato a commuoversi di fronte alla Toffanin.

Fonte Verissimo