Verissimo, Pamela Prati a Silvia Toffanin: “Mark Caltagirone non esiste. Chiedo aiuto, ora ho paura”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 25 Maggio 2019 18:26 | Ultimo aggiornamento: 25 Maggio 2019 19:05
Pamela Prati chiede aiuto a Silvia Toffanin: Mark Caltagirone non esiste

Verissimo, Pamela Prati a Silvia Toffanin: “Mark Caltagirone non esiste. Chiedo aiuto, ora ho paura”

ROMA – Pamela Prati nello studio di Canale 5 di Verissimo chiede scusa a Silvia Toffanin. “Ho capito che Mark Caltagirone non esiste, scusami. Ho cercato di chiederti aiuto”. La conduttrice però le risponde: “Avevo capito che non mi dicevi la verità”. La Prati spiega di essere dimagrita e di avere paura, perché non sa cosa ci sia dietro questa situazione: “Credevo che esistesse, era la favola che sognavo, la famiglia che volevo”.

La Toffanin ha chiesto più volte a Pamela Prati di ammettere ad alta voce che Mark Caltagirone non esiste e lei lo ha detto ad alta voce e spiega che “è dura”. La Prati era convinta che lui esistesse e solo negli ultimi giorni, dopo aver scoperto che l’uomo che credeva Caltagirone era in realtà un attore, ha capito di essere stata raggirata.

La Prati spiega di aver raggiunto Eliana Michelazzo e “donna Pamela” in un ristorante, dove spesso l’avevano invitata: “Donna Pamela mi ha detto che sarei stata perfetta per Mark Caltagirone, mi diceva che era un imprenditore, un bell’uomo, che si era appena lasciato dalla sua fidanzata e mi ha fatto vedere una foto”.

La Toffanin chiede: “Era marzo 2018?”. E lei replica: “No, era molto prima. Poi il 21 marzo mi ha chiesto l’amicizia su Instagram e ha iniziato a scrivermi”.  Pamela Prati in lacrime da Silvia Toffanin spiega di aver capito che Mark Caltagirone non esiste, ma non si dà pace. “Volevo credere a questo amore”, ha detto la showgirl piangendo e spiegando di sperare che da qualche parte lui esista e la raggiunga.

La conduttrice chiede se lei si senta in una truffa o in una setta e la Prati replica: “Non lo so, io sono stata isolata da lui che era gelosissimo. Sono stata allontanata dalla mia famiglia, dagli amici, nessuno aveva più mie notizie. Io uscivo solo con Eliana e Pamela, perché se uscivo con altre persone non andava bene”.

La showgirl dice anche di non sapere quale sia il ruolo di Eliana e Pamela in questa situazione, ma lei spiega: “Non so che ruolo abbiano, sono stata presa in un mio momento di grande fragilità. Stavamo sempre insieme con loro due e non ho più visto i miei amici, la mia famiglia, perché sempre c’era un problema. Mi facevano pressioni psicologiche, perché se io litigavo con loro lo facevo anche con lui e viceversa. Mi hanno fatto capire che mi volevano bene veramente, che erano loro la mia vera famiglia”.

La Toffanin sottolinea che così agiscono le persone nelle sette: “Nei momenti di fragilità colpiscono le persone più deboli”. E la Prati prosegue: “Mi dicevano che ero sbagliata, che non andava bene la mia immagine, che dovevo avere una immagine diversa e che quella persona non andava bene. Mi hanno isolata dal mondo”.

E la direzione dell’agenzia? Pamela risponde: “Nel giorno del mio compleanno mi hanno fatto come regalo quello di diventare la direttrice onoraria della loro agenzia, ci tengo a specificarlo. Non ero la ragazza da cartellone, ero la donna che ha una carriera, una sicurezza. Io ero nell’oblio di questo amore”.

La Prati ha poi ammesso di non aver mai visto Mark e di non aver mai sentito la sua voce.