Verissimo, Rita Pavone: “Loredana Bertè? Non la frequento più perché…”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 14 Febbraio 2020 16:18 | Ultimo aggiornamento: 14 Febbraio 2020 16:18
Rita Pavone, Ansa

Verissimo, Rita Pavone: “Loredana Bertè’ Non la frequento più perché…” (foto Ansa)

ROMA – Intervistata da Silvia Toffanin, Rita Pavone parla della fine della sua amicizia con Loredana Bertè dopo la sua esclusione al concerto evento “Amiche in Arena: “Non la frequento più perché per me è stata una delusione. Avrei apprezzato una telefonata che non c’è stata, ma vivo bene lo stesso”.

Rita Pavone ringrazia poi Amadeus che l’ha voluta al Festival: “Credevo di non essere stata scelta. Quando mi ha chiamata è stata un’emozione bellissima. Amadeus non ha tenuto conto della mia età, ma ha sentito la voce e l’energia. Gli sono profondamente grata”.

“Resilienza” non fa parte solo del titolo della canzone che ha portato all’Ariston, ma è anche il mantra che ha permesso alla cantante di affrontare un lutto che ha sconvolto recentemente la sua vita: “Ho avuto delle batoste sul piano personale nell’ultimo anno che sono riuscita a superare: la morte di mio fratello minore. Per me è stato un dramma! Ho cercato di lottare contro una forma di stanchezza interiore. La musica mi ha tirato fuori da tutto. Ho trovato tante persone che mi vogliono bene e mi sono aggrappata a loro”.

Dopo le polemiche scoppiate sul web, Rita Pavone replica a chi l’ha accusata di essere “sovranista”: “Non so cosa voglia dire essere sovranista, ma se significa amore per il mio paese sì! Io amo l’Italia e le mie radici”. E sul discusso tweet che aveva scritto contro Greta Thunberg, l’attivista sedicenne svedese che ha ispirato il Global strike for future, la cantate ci tiene a precisare: “È stata una battuta infelice e chiedo scusa. Apprezzo molto quello che fa, ma sono scettica su quello che le sta attorno: un’organizzazione mostruosa che strumentalizza le sue battaglie”.

Fonte: Verissimo.