tv

Victoria Cabello torna in Tv: “Sono guarita dalla malattia di Lyme”

victoria-cabello

Victoria Cabello

ROMA – Victoria Cabello torna in tv dopo tre anni, ora che è completamente guarita da una malattia — quella di Lyme — in Italia ancora poco conosciuta, che le ha impedito per diverso tempo di lavorare.

Racconta: “All’inizio mi sentivo tremendamente stanca, poi la cosa è andata peggiorando, ma non si arrivava a una diagnosi. Del resto sono sempre stata un po’ avanti: anche in questo caso sono il primo personaggio pubblico in Italia ad aver sofferto di questa malattia. Resto una trend setter”.

Ora Victoria Cabello su DeaJunior illustrerà la nuova serie dei Monchhichi.

I progetti, adesso che sta meglio di prima, non mancano, ma la nuova prospettiva, appunto, è fare solo cose che la divertano. E di certo la divertono, moltissimo, i Monchhichi: quelle scimmiette pelose e carine, nate nel 1974 in Giappone come bambolotti e poi diventati, nel 1980, una serie in tv cult in tutto il mondo. Dopo 35 anni dalla prima messa in onda in Italia, tornano su DeaJunior dal 3 novembre (tutti i giorni, alle 19.30, canale 623 di Sky). Una versione nuova, prodotta in Francia, in cui il gruppo di animaletti ha avuto una svolta femminista, capitanato da una leader con i codini: Hanae. “Questa serie rappresenta un fenomeno che dal Giappone è diventato globale — racconta Massimo Bruno, direttore dei canali tv De Agostini Editore —. Per noi, che siamo l’unico canale puramente prescolare, era significativo trasmettere valori tipici di questa cultura, come il rispetto per la natura, i bambini e gli anziani”.

To Top