Vieni da Me, Giorgio Alfieri: “Guadagnavo tanto ma poi…”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 29 maggio 2019 14:39 | Ultimo aggiornamento: 29 maggio 2019 14:41
Vieni da Me, Giorgio Alfieri: "Guadagnavo tanto ma poi..."

Vieni da Me, Giorgio Alfieri: “Guadagnavo tanto ma poi…”

ROMA – A “Vieni da Me” Giorgio Alfieri, intervistato da Caterina Balivo, racconta:

“Il mio sogno da bambino? Giocare a calcio. Il Cervia? Sono stati due anni bellissimi. Devo confessare che non ho proprio fatto la vita da calciatore. A che ora tornavo a casa? Mai prima delle cinque. Mi ero appassionato… a altri sport. Avevo 23 anni. Io l’ho presa come un gioco. Mi sono goduto quei due anni. Sapevo che da grande non avrei fatto il calciatore”.

“E poi cos’è successo? E’ successo… che mi sono fidanzato. Fino ad allora non avevo mai avuto una storia importante. Quell’esperienza televisiva invece mi ha aiutato. E’ stato un amore a prima vista. Siamo stati molti anni insieme. E’ stato un amore passionale e coinvolgente. Lavoravo tanto. Facevo la bella vita e mi sono tolto tutti gli sfizi. Guadagnavo tanto. Macchine sportive, ristoranti, orologi, vacanze… Mi sono goduto il momento”.

5 x 1000

La famiglia ti consigliava? “Ovvio. Mamma mi diceva di stare attento. Dobbiamo dare retta ai nostri genitori. Non vogliono uccidere i nostri sogni. Cercano solo di aiutarci. Di farci navigare sulla rotta giusta. Ma io mi sentivo invincibile. Pensavo che non sarebbe mai finita. Il successo ti travolge e ti piace”.

Poi è nata Asia… “Visto che c’erano le possibilità e il momento era roseo io e Martina abbiamo scelto di fare l’atto più incosciente e bello. Ora Asia è tutto per me”.

La tua vita poi com’è cambiata? “Cambia nel momento in cui mi separo con Martina. La casa si svuota. Mia figlia è con Martina e io la prendo male”.

“Dopo la nascita di Asia ho lavorato con Roberto Cenci. E’ stato bellissimo. Solo che poi dopo essermi lasciato con Martina è cambiato tutto”.

Poi arrivano i debiti col fisco… “E’ stato difficile. I soldi che guadagnavo li usavo per pagare il fisco”.

Sei tornato a vivere con i tuoi genitori? “Sì. Ho avuto anche una seconda storia che però è finita per… mancanza di fondi”.

Fonte: Vieni da Me.