Vieni da Me, Ivana Spagna: “Volevo suicidarmi, mi salvò un gatto”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 17 maggio 2019 11:30 | Ultimo aggiornamento: 17 maggio 2019 11:30
vieni da me ivana spagna

Vieni da Me, Ivana Spagna: “Volevo suicidarmi, mi salvò un gatto”

ROMA – Nella puntata di ieri, 16 maggio, Ivana Spagna è stata ospite di Caterina Balivo a Vieni da Me dove, tra le tante cose, ha raccontato un momento difficile della sua vita. La cantante ha ripercorso i vari passi del suo percorso attraverso gli oggetti contenuti nella cassettiera, elemento ormai diventato noto all’interno del programma di Rai 1. Parlando della sua carriera, ha svelato un episodio drammatico risalente a molti anni fa. Ivana Spagna infatti ha dichiarato di essere stata ad passo dal suicido, facendo commuovere tutti anche la padrona di casa. “Avevo preparato tutto. Queste cose non ti saltano in testa in un momento di follia, ma si pensano con molta calma. Avevo pensato davvero a tutto: avevo pulito anche casa. Poi però la mia gattina mi è venuta accanto, ha miagolato e io ho pensato: se me ne vado, tu con chi resti?”.

La cantante ha spiegato alla Balivo, visibilmente commossa, i motivi che l’avevano spinta a pensare di togliersi la vita. Aveva appena perso la mamma per un tumore e lei per via del suo lavoro non era stata molto presente. “Sono arrivata alla fine del tour che ero rovinata nel fisico e nell’anima e ho detto ‘adesso penso a me stessa’. Ero stufa di lottare, avevo il cuore a pezzi, avevo deciso di chiudere. Si è calmi quando si decide quello, è quella la cosa strana. Io mi ero chiusa in me stessa, cosa che non bisogna fare, bisogna aggrapparsi alle persone che ti vogliono bene. Allora ho capito che stavo facendo l’unica cosa che non dovevo fare: punivo chi mi voleva bene, sono andata davanti alle foto dei miei genitori a piangere perché mi sono resa conto dell’errore che stavo facendo, loro avevano lottato per secondi in più di vita e io me ne volevo togliere così? Bisogna lottare, bisogna andare avanti. E da allora tirerò avanti finché ce la faccio”. (fonte VIENI DA ME)