Vieni da me, Lorella Cuccarini: “Prima la tv era di soli italiani”

di Filippo Limoncelli
Pubblicato il 25 febbraio 2019 16:56 | Ultimo aggiornamento: 25 febbraio 2019 16:56
lorella cuccarini vieni da me

Vieni da me, Lorella Cuccarini: “Prima la tv era di soli italiani”

ROMA – Lorella Cuccarini è stata ospite nella puntata di oggi di Vieni da Me, il programma condotto da Caterina Balivo su Rai Uno. Nella cassettiera, il gioco cardine del programma, sono venuti fuori aspetti molti interessanti e divertenti della vita della showgirl italiana. Dagli esordi al rapporto con la famiglia fino alla sua immensa fede.

C’è stata in particolare una affermazione della Cuccarini che non è passata inascoltata. La Cuccarini, parlando dell’epoca dorata della tv italiana, quando sono partite le immagini di un “Fantastico” in coppia con Pippo Baudo, ha commentato: “Ai miei tempi la televisione era tutta italiana, c’erano tutti italiani, dentro e fuori”. La Balivo la ferma: “No, ma scusa c’era Heather Parisi…”. E la Cuccarini a quel punto si spiega meglio: “No, ma io intendevo una produzione tutta italiana, dentro e fuori, con maestranze e dirigenze. Oggi compriamo i format dall’estero, quindi la globalizzazione ha portato la tv ad essere un po’ uguale dappertutto. Dobbiamo guardare indietro, bisogna ricordarci di quello che eravamo”.

Ma Lorella Cuccarini è a “Vieni da me” soprattutto per ricordare che da oggi, 25 febbraio, fino al 17 marzo c’è “Trenta Ore per la vita”, la raccolta fondi per aiutare donne e madri che lottano con la sclerosi multipla. Storica testimonial e fondatrice della campagna, la Cuccarini sarà ospite in diverse trasmissioni per portare questo messaggio e testimoniare la sua battaglia. Sperando, però, che nei prossimi passaggi ci possa risparmiare certe dichiarazioni un po’ datate e meno politiche e, soprattutto, cercare di evitare ancora una volta la polemica con Heather Parisi.

Fonte: Rai Play