Vieni da me, Mietta e le critiche a Trottolino amoroso: “Se è amata dal pubblico, chapeau!”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 20 Novembre 2019 14:39 | Ultimo aggiornamento: 20 Novembre 2019 15:13
Mietta a Vieni da me difende Trottolino amoroso di Amedeo Minghi

Mietta a Vieni da me

ROMA – Mietta è tra gli ospiti di Caterina Balivo nella puntata di Vieni da me del 20 novembre in onda su Rai 1. Parlando del passato, si torna sulla canzone Trottolino amoroso che nel 2020 compie 30 anni ed è stata criticata dai giudici di Ora o mai più, tra cui Ornella Vanoni e Donatella Rettore. Ma Mietta, che l’ha cantata con Amedeo Minghi, replica: “Se una canzone è amata dal pubblico, si dice solo chapeau!”.

L’intervista si apre con un vecchissimo provino che la conduttrice Balivo fa sentire a Mietta, nome d’arte di Daniela Miglietta, nato proprio dall’abbreviazione del suo cognome voluta da Martone, colui che l’ha scoperta e lanciata nel mondo della musica.

Sanremo, Canzoni e poi di nuovo il Festival: la carriera di Mietta dura ormai da decenni. Al fianco di Amedeo Minghi, la cantante ha interpretato “Trottolino amoroso”, brano che compirà 30 anni nel 2020 e che è stato fortemente criticato a Ora o mai più. Ornella Vanoni, una dei giudici, l’ha definita “una canzone da bambini”.

Critiche alla canzone che non erano state apprezzate, tanto che per le figlie di Minghi e per lui sono poi arrivate le scuse dai giurati del programma. A replicare dal salotto della Balivo è anche Mietta, che dice: “E’ una canzone che ha successo anche dopo 30 anni, con un pubblico dove tutti dai 10 ai 100 anni la cantano, e non capisco perché altri professionisti della canzone le siano andati contro”.

Poi, incalzata dalla Balivo, risponde a chi critica il brano: “Quando una canzone è amata tantissimo dal pubblico, come dice sempre Tiziano Ferro, si può dire solo una cosa: chapeau!”. (Fonte Rai)

 

 

In questo articolo parliamo anche di: