Vieni da me, Nathalie Caldonazzo: “Con Andrea Ippoliti amore tossico: mi violentava psicologicamente”

di redazione Blitz
Pubblicato il 5 Dicembre 2019 17:47 | Ultimo aggiornamento: 5 Dicembre 2019 17:47
Vieni da me, Nathalie Caldonazzo: "Con Andrea Ippoliti amore tossico: mi violentava psicologicamente"

Nathalie Caldonazzo a Vieni da me

ROMA – “Con Massimo Troisi fu amore puro. Con Andrea Ippoliti amore tossico: mi violentava psicologicamente”: a parlare, ospite di Vieni da Me, è stata Nathalie Caldonazzo. 

Nello studio Rai di Caterina Balivo l’ex showgirl del Bagaglino ha ricordato come fu l’ultimo periodo con il celebre attore campano, quando già lui era malato, a Houston, negli Stati Uniti: “Fu ricoverato per un mese e mezzo, eravamo io e lui da soli in America, avevo 24 anni. Chiamavo la famiglia ma alla fine nessuno venne per un motivo o per l’altro. Ci fu un’operazione di urgenza al cuore. Purtroppo non andò bene. Lui con quel pigiama bianco sembrava Pulcinella. I dottori mi dissero che l’operazione era andata malissimo e non sapevano nemmeno se ce l’avessimo fatta a tornare in Italia”. Alla fine riuscirono a tornare in Italia: “Siamo tornati devastati, io pesavo 49 kg, lui forse un po’ di più. Decise di fare il Postino, film bellissimo. Però se non l’avesse fatto forse sarebbe ancora vivo perché prima doveva fare un trapianto. Con lui è stato amore puro”. 

Nathalie Caldonazzo ha parlato anche del rapporto con un altro ex, Andrea Ippoliti: “E’ stata la delusione più grande della mia vita. Non pensavo di provare una sensazione da film horror. Una storia in cui credevo tantissimo, ho rinunciato al 90% di me stessa e mi sono ritrovata in una realtà scioccante. Io mi sono vergognata di essere andata lì (a Temptation Island, ndr), l’ho detto anche ad Alessia (Marcuzzi, ndr)”.

Quindi, parlando della figlia Mia Sangiuliano, avuta dall’imprenditore Riccardo Sangiuliano, ha detto: “È tremenda. La adoro perché fa come cavolo le pare. Sa tutto, sa più di me… L’adolescenza di oggi è incredibile. Sono contenta di lei perché è una ragazza con la cazzimma. Ho avuto tre convivenze da quando è nata e a lei non sono mai piaciute queste tre persone. Si prodigavano per lei, ma lei ha sempre detto che non gli piacevano. Forse mi rimprovera il fatto di aver sbagliato a scegliere gli uomini, ma non perché fossero cattive persone. Ho lasciato un uomo perché a lei non piaceva. Ci siamo lasciati al culmine dell’amore, ma l’ho fatto per lei”. (Fonte: Vieni da Me)