Vieni da Me, Sal Da Vinci: “Ecco come incontrai mia moglie”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 7 Gennaio 2020 14:24 | Ultimo aggiornamento: 7 Gennaio 2020 14:24
Sal Da Vinci

Sal Da Vinci nello studio di Vieni da Me

ROMA – Intervistato da Caterina Balivo, ospite nel salotto di Vieni da Me, il cantante Sal Da Vinci racconta: “Peter Pan? Io ho avuto una esperienza, poi abortita, che sarebbe stato un bellissimo viaggio da fare. Io dovevo produrre questo spettacolo ma poi non sono riuscito a portarlo in scena”.

“Mio figlio? Anche lui sarà nello spettacolo con me, La fabbrica dei sogni, e interpreterà un capo paranza di alcuni ragazzi”.

“Io – continua – non nasco cantante ma attore. Mio padre era il cantante. Io registrai il mio primo 45 giri nel 1985 con Senese che scrisse due canzoni per me”.

“Verso gli anni novanta, prima del matrimonio – spiega – decisi di comprare delle collane in piazza e le iniziai a vendere. Mi mantenevo per poter uscire il fine settimana”.

“Verdone? Non lo vedo dal 1987 forse. Da tanto. L’ho sentito poco tempo fa e ci siamo fatti una lunga chiacchierata di notte. Lui si ricordava tutto. Si ricordava ogni passaggio”.

“Come ho conosciuto mia moglie? Per fare colpo su mia moglie – racconta – mi presentai anche a una festa del cugino. Poi mi presentai al padre. Eravamo molti giovani. Decisi di portare delle aragoste in casa loro. Mi chiesero dove le avevo presi? In realtà le presi da un acquario. Io gli dissi che le pescai…”.

Fonte: Vieni da Me.