Vieni da Me, Samantha De Grenet: “Ho origini nobili, mia nonna era una principessa”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 20 Gennaio 2020 14:10 | Ultimo aggiornamento: 20 Gennaio 2020 14:46
Vieni da Me, Samantha De Grenet: "Ho origini nobili, mia nonna era una principessa"

Samantha De Grenet a Vieni da Me

ROMA – Samantha De Grenet è stata ospite a Vieni da Me dove, intervistata da Caterina Balivo, ha aperto la cassettiera dei ricordi raccontando vita privata e professionale.

“Ho origini nobili, mia nonna era principessa di Fondi. C’è chi va in tv millantando di essere nobile quando non lo è, io lo sono e non lo dico. Ho avuto una famiglia normale anche se mia nonna teneva molto al titolo e mi ha dato delle basi importanti. Alzarsi e correre durante un pranzo o una cena? Mai, ma siamo matti (ride, ndr)”.

A 14 anni però accettò di partecipare ad un servizio fotografico e una foto l’ha resa famosa: “Lo vinsi il concorso ma mi tolsero la corona perché non avevo ancora quindici anni. Un concorso che però mi aprì le porte della moda. La più simpatica? Valeria Mazza, anche Carla Bruni. La più antipatica? Yasmeen Ghauri”.

La De Grenet ha poi parlato della lite con la sorella Ilaria. Lei e la sorella non si sono parlate per sette mesi: “Ilaria è molto più elegante e aristocratica di me, io sono più vicina al popolo. Io e mia sorella abbiamo due caratteri molto forte, abbiamo delle visioni molto diverse: non dico che la mia sia giusta e la sua sia sbagliata, per carità, ma a volte bisogna mettersi nella pelle dell’altra. Diciamo che non ci siamo comprese, non ci siamo capite e ci siamo allontanate”.

Un litigio che ha allontanato le due sorelle: “Hanno avuto tutti il divieto di mettersi in mezzo, siamo grandi e dobbiamo gestirci le nostre cose: non ci siamo parlate per sette mesi. In realtà abbiamo litigato per causa sua (Caterina Balivo, ndr). Non è stata mia la colpa, io ho una colpa grandissima: difficilmente chiedo aiuto e difficilmente parlo, mi aspetto che gli altri capiscano da soli, purtroppo però non tutti possono capire. La cosa bella è che adesso siamo più forti e più unite di prima, perché ci siamo parlate come non mai”. (Fonte: VIENI DA ME).

In questo articolo parliamo anche di: