Vieni da Me, Vanessa Gravina: “Il primo film con Jerry Calà? Esperienza stupenda”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 5 Novembre 2019 14:15 | Ultimo aggiornamento: 5 Novembre 2019 14:31
Vieni da Me, Vanessa Gravina

Vanessa Gravina a Vieni da Me

ROMA – Vanessa Gravina è stato ospite a Vieni da Me. Intervistata da Caterina Balivo, ha aperto i cassetti della sua memoria parlando di vita privata e professionale.

Sull’inizio della sua carriera: “Feci il mio primo carosello a poco più di 6 mesi. Ho iniziato casualmente tra moda e pubblicità, il settore era in boom economico. Mia zia era una modella che poi è diventata agente e quindi ha deciso di aiutarmi. All’inizio tutte queste copertine e foto non mi piacevano, mi annoiava stare ferma davanti all’obiettivo”.

Sul primo film con Jerry Calà nel 1985? Sul set di “Colpo di fulmine” è stato bellissimo, una esperienza stupenda. Mi piaceva recitare anche se ero piccola”.

Il ricordo su un viaggio: “Feci un viaggio in Kenya con i miei genitori quando avevo 4-5 anni. Mi ricordo che c’era ancora l’apartheid. Il ricordo più bello è legato ad una scimmietta che mi si avvicinò mentre stavo mangiando una banana e me la strappò dalle mani. Alla terza gli diedi uno schiaffo”.

A proposito poi della sua passione per la recitazione: “Le foto non mi piacevano, i film sì. Oggi il lavoro televisivo è molto più lungo, invece prima i film si realizzavano in meno tempo e se ne facevano di più e io lavoravo tanto”.

Infine parla di un’adolescenza difficile: “Realizzai che ero sostituibile, non ero incosciente come da bambina. L’esperienza della vita ti fa capire che puoi essere messa da parte. Non è una questione di telefono che non suona. Ti devi abituare alla possibilità che gli altri facciano a meno di te”.

Fonte: VIENI DA ME