Vieni da me, Annalisa Minetti in lacrime da Caterina Balivo: “Ho pianto perché…”

di Veronica Nicosia
Pubblicato il 12 marzo 2019 15:52 | Ultimo aggiornamento: 12 marzo 2019 17:13
Annalisa Minetti e le lacrime in diretta da Caterina Balivo a Vieni da me

Vieni da me, Annalisa Minetti in lacrime da Caterina Balivo: “Ho pianto perché…”

ROMA – Annalisa Minetti ospite di Caterina Balivo si racconta a Vieni da me. La cantante ed ex atleta ha stupito la conduttrice iniziando con un ringraziamento speciale ai medici e al personale dell’ospedale Bambino Gesù. Non era la figlia di Annalisa ad aver avuto bisogno di cure, ma quella di una sua amica. La Minetti ha spiegato di aver visto le emergenze che arrivavano e aver apprezzato il lavoro di tutto il personale ospedaliero.

Le parole di Annalisa in un primo momento in studio avevano spaventato Caterina, che ha chiesto preoccupata: “Tutto bene…?”. La Minetti ha spiegato: “Si, mia figlia sta bene, però ho vissuto da vicino la vicenda di una mia amica e ho visto le emergenze che arrivavano là. Ho visto proprio l’amore. Sono madri e sono padri, non sono solo medici”.

Inevitabile una domanda sulla sua esperienza a Ora o mai più, con la Minetti che ha spiegato che non è giusto secondo la sua opinione che i coach obblighino i cantanti a non reinterpretare le canzoni a modo loro: “Tale e Quale Show lo abbiamo già fatto! Questo era Ora o mai più…”, ha ironizzati.

Una sorpresa in diretta è arrivata poi per Annalisa, che ha ricevuto un videomessaggio dell’amica e collega Silvia Salemi. Ma è parlando di suo padre e del suo problema di vista alla Balivo, che si commuove e svela: “Mi ha detto: basta parlare di vista. Soffro anch’io con te. Limitati a cantare”.

La malattia ha segnato profondamente la vita di Annalisa, che ha parlato della sorella Francesca che ne soffre come lei: “E’ diventata mamma a vent’anni per godersi quel po’ di vista che le era rimasta…”. Una intervista che si è chiusa con una esibizione di Annalisa, che per Caterina Balivo ha cantato “Piuù in Alto”, il brano presentato proprio a Ora o mai più.

Fonte Vieni da me