Vittorio Feltri e i fuorionda di Veronica Gentili: “Attricetta prestata al giornalismo”

di redazione Blitz
Pubblicato il 27 settembre 2018 10:54 | Ultimo aggiornamento: 27 settembre 2018 10:54
Vittorio Feltri e i fuorionda di Veronica Gentili: "Attricetta prestata al giornalismo"

Vittorio Feltri e i fuorionda di Veronica Gentili: “Attricetta prestata al giornalismo”

ROMA – “Veronica Gentili? E’ un’attricetta prestata al giornalismo”. Così Vittorio Feltri commenta i fuori onda svelati da Striscia la Notizia, mentre era ospite in collegamento con Stasera Italia, su Rete 4. Il direttore di Libero si era lasciato andare ad esternazioni coloritissime che avevano suscitato l’ilarità della conduttrice Veronica Gentili. Da “Macron va a letto con la nonna da 20 anni” a “Che c… me ne frega degli africani”. Dallo studio la giornalista commentava stupefatta: “Ma quanto è ubriaco?”.

Osservazioni che hanno infastidito Feltri che, ai microfoni della Zanzara su Radio 24, replica con parole decisamente poco gentili: “Non rispondo alle accuse di una decerebrata, ma chi è questa qui, che titoli ha per dare le pagelle, per fare gli esami clinici per vedere se ho bevuto o non ho bevuto?”. E precisa: “Peraltro il collegamento era alle otto di sera e non avevo neanche mangiato. Se una spara sciocchezze di questo tipo…e comunque mi ha scritto una lettera di scuse che pubblicherò”.

“E’ una lettera – prosegue Feltri – come la può scrivere un’attricetta prestata al giornalismo. E’ una che scrive in modo tale da non potermi dare lezioni di alcun tipo. Perché attricetta? E’ diplomata in arte drammatica. C’è scritto che lei aveva detto una battuta, che non voleva essere offensiva, che si scusa per questo e per quest’altro, che lei mi stima, che ha avuto parole d’elogio nei miei confronti e queste cose qui e bla bla bla”. “Credo – continua – che lei si sia sentita in obbligo di scusarsi, perché adesso è in difficoltà nella trasmissione. Io sono stato sempre invitato in trasmissione con pressioni “dai, vieni, tu ci fai gli ascolti”.

“Stimo molto Vinonuovo (il curatore di Stasera Italia, ndr) e Brindisi, e per gentilezza ci sono sempre andato. E’ chiaro che se mi fanno delle domande, io rispondo con la mia testa. Se la mia testa non piace, basta non invitarmi ed il problema è risolto. Ho già telefonato agli autori, e al direttore della trasmissione per comunicare che non andrò più in questo luogo. Anzi, andrò presto dalla Palombelli o da chiunque altro, non faccio distinzioni. Ma con una che gratuitamente mi dà dell’ubriaco senza avere una prova…anche perché quante volte mi avete visto ubriaco?”.

Poi parla dell’alcol: “Le persone pensano che ogni tanto sono ubriaco? Mai nessuno mi ha visto ubriaco, certo che quando sono a tavola un bicchiere di vino lo bevo. Ed a fine cena magari bevo anche un dito di whisky. Dov’è il problema? Lo fanno per attaccarmi. Siccome non sanno più cosa dire di me, dicono che sono ubriaco. Basta, fine. Ma in Italia lo sapete quanto consumo di vino c’è? Tantissimo, io ne bevo anche poco peraltro. Quindi dov’è il problema?”.

Infine scatta immancabile la zuffa con David Parenzo: “Non ho nessuna voglia di parlare con Parenzo che è un razzista, un idiota, uno che non sa niente. Lui è razzista con me….”. Replica di Parenzo: “Hai fatto dei titoli orrendi e falsi come quello sulla Raggi e gli immigrati che portano malatti””. Feltri ribatte: “Questo querulo Parenzo interrompe, è maleducato, è un coglione, è stupido. E’ incredibile e anche ignorante. Parenzo non sa niente. E’ un vulcano di ignoranza, non si deve permettere. Patata Bollente riferito alla Raggi è un titolo orrendo? Non appena la Raggi andrà in malora, io farò il titolo “Patata lessa””.

E conclude lapidario: “Io lavoro da mattina alla sera, tutti mi cercano e tutti mi vogliono, i miei prodotti funzionano da 40 anni. Io sono io e Parenzo non è un cazzo”.