Vladislav Ivanov (aka Lelush), russo “prigioniero” di un reality show in Cina: resta 3 mesi perché non lo eliminano

di Alberto Francavilla
Pubblicato il 29 Aprile 2021 10:07 | Ultimo aggiornamento: 29 Aprile 2021 10:07
Vladislav Ivanov (aka Lelush), russo "prigioniero" di un reality show in Cina: resta 3 mesi perché non lo eliminano

Vladislav Ivanov (aka Lelush), russo “prigioniero” di un reality show in Cina: resta 3 mesi perché non lo eliminano (Foto da video YouTube)

Vladislav Ivanov, nome d’arte Lelush, resta “prigioniero” di un reality show in Cina. Il ragazzo russo era convinto di essere eliminato subito, dato che non aveva nessun particolare talento. E invece il pubblico ha preso a volergli bene, tanto da non eliminarlo mai. E lui in quel reality, Produce Camp 2021, ci è rimasto per tre mesi.

Vladislav Ivanov (Lelush) prigioniero per 3 mesi di un reality show in Cina

Vladislav, 27 anni, era stato allettato dalla possibilità di mettersi in gioco quasi per caso. Per caso era arrivato sul set e gli avevano offerto un posto. Il ragazzo ha accettato per scherzo, convinto di essere eliminato nel giro di pochi giorni. Non aveva precedenti nel canto o nel ballo, perché il pubblico avrebbe dovuto deciso di salvaro al televoto?

Invece il pubblico cinese ha iniziato ad amarlo sempre più. Risultato: è stato costretto a esibirsi ogni settimana. E, di settimana in settimana, la sua permanenza in Produce Camp è durata 3 mesi. Il contratto parlava chiaro: se avesse deciso di abbandonare lo show avrebbe dovuto una penale altissima. Una penale che non poteva permettersi. E allora ha continuato a giocare.

Per avere un’idea della sua fama in Cina, basti vedere cosa è successo all’aeroporto di Pechino quando, finalmente eliminato, poteva fare ritorno in Russia. Ma all’aeroporto si è ritrovato davanti a scene degne di calciatori famosi o rockstar. Una folla adorante lo aspettava, e per non farsi sopraffare dai fan ha dovuto nascondersi dietro alla security.

Vladislav Ivanov ha partecipato a Produce Camp per caso: lavorava come inerprete

Vladislav Ivano era in Cina per studiare. Durante il suo soggiorno nel Paese si era messo a lavorare come traduttore. E proprio in qualità di interprete si è ritrovato un giorno sul set del reality. Gli autori hanno fiutato che sarebbe potuto diventare un concorrente amato. E gli hanno offerto un contratto per partecipare al talent. Lui ha accettato, convinto che la sua esperienza sarebbe durate pochi giorni. E invece è durata tre mesi.