Whitney Houston, Robyn Crawford: “Siamo state insieme ma per sua madre era innaturale”

di Caterina Galloni
Pubblicato il 14 Novembre 2019 7:03 | Ultimo aggiornamento: 13 Novembre 2019 19:16
Whitney Houston, Ansa

Whitney Houston (foto Ansa)

ROMA – Per anni si è vociferato di una presunta relazione d’amore tra Whitney Houston e la migliore amica Robyn Crawford: ora ha rotto il silenzio e rivelato quanto fossero “intime a vari livelli” e quanto la madre della cantante non approvasse il loro legame.

Crawford ha fatto le rivelazioni in un’intervista andata in onda su Dateline della NBC per promuovere il nuovo libro “My Song For You: My Life with Whitney Houston”. Robyn e Whitney si erano incontrate quando avevano rispettivamente 19 e 17 anni in un campo estivo nel New Jersey e sono state inseparabili fino al 1999, quando Robyn venne allontanata definitivamente dalla sua vita.

Per trenta anni, quando Houston è diventata famosa, sposò il cantante Bobby Brown e combatté pubblicamente la dipendenza da sostanze stupefacenti, Roby si prese cura di lei. Nonostante fossero così vicine, l’intimità fisica fu abolita prima che Houston diventasse famosa e a mettere uno stop alla loro storia d’amore, Crawford sostiene sia stata la pressione omofobica.

Nel suo libro scrive che nel 1982 Whitney “mi disse che non avremmo dovuto più avere rapporti fisici perché avrebbe reso il nostro percorso ancora più difficile”. “L’amavo ugualmente. E lei mi amava. Era abbastanza”. Una delle persone ostile al legame era la madre della cantante, Cissy Houston, 86 anni. Nel 2013, nel corso di un’intervista con Oprah Winfrey, Cissy disse che Whitney era etero e che se fosse stata omosessuale non l’avrebbe permesso.

“Whitney mi aveva riferito che per la madre non era normale che due donne fossero così legate ma noi lo eravamo”. I documentari che descrivono la vita di The Voice, tra cui “Whitney: Can I Be Me” e “Whitney” del 2018, hanno messo in luce l’omofobia all’interno della famiglia e, in quel momento, anche nel mondo dello spettacolo. Secondo quanto riferito, sembra che la dipendenza dalla droga sia iniziata quando la Crawford fu allontanata dalla sua vita. Bobby Brown, ex marito di Houston, nel 2016 ha dichiarato che Crawford con la sua presenza avrebbe potuto salvare Whitney. Ha deciso di rivelare i dettagli della loro storia romantica per difendere quell’amicizia profonda.”Sentivo l’urgenza di mostrare la donna che c’era dietro il suo incredibile talento” e magari togliersi qualche sassolino dalle scarpe che “allora avrebbe reso la nostra vita ancora più difficile”. “Devo condividere la sua storia, la mia storia. La nostra storia. E spero che questo possa liberare entrambe”.

Fonte: Daily Mail.