X-Factor 11, eliminata Virginia Perbellini. Tutta la seconda puntata live

di Redazione Blitz
Pubblicato il 3 novembre 2017 8:58 | Ultimo aggiornamento: 3 novembre 2017 8:58
xfactor-virginia-perbellini-ros

X-Factor 11: lo scontro finale tra Virginia Perbellini e i Ros

ROMA – X-Factor 11, la seconda puntata dei live si è aperta nel segno della musica di Sam Smith. E si è chiusa con l’eliminazione di Virginia Perbellini. L’artista britannico ha inaugurato il palcoscenico della X Factor arena con uno dei brani che lo hanno fatto conoscere in mezzo mondo, ‘Stay with me’, tratto dal primo album ‘In the lonely hour’ dato alle stampe quattro anni fa (poi ancora con la nuova ‘Too good at goodbyes’, più avanti nella serata), anticipando il padrone di casa Alessandro Cattelan alle prese con il tema della puntata: ‘Un mare da salvare’. “Produciamo trecento milioni di tonnellate di plastica e ne ricicliamo solo un piccola percentuale, molto del resto finisce in mare. Noi facciamo la nostra parte e tutto quello che utilizziamo in scena è fatto di plastica riciclata”, dice.

Sul versante della gara vera e propria, tra gli aspiranti nuovi talenti della canzone italiana non è stato confermato il meccanismo di selezione inaugurato nel corso del primo live e criticato dai giudici. Niente ballottaggio finale all’interno della medesima squadra risultata la meno votata dal pubblico a casa, quindi, ma ritorno al meccanismo delle due manche come nelle passate edizioni. Ad aprire le ‘danze’ del secondo live ci ha pensato il primo concorrente in gara per la squadra di Mara Maionchi, gli ‘Over’, con Enrico Nigiotti alle prese con ‘Quelli che benpensano’ di Frankie HI-NRG e una parte musicale riscritta per l’occasione dal trentenne livornese, criticato da Manuel Agnelli e Fedez ma apprezzato da Levante. Scelta estrema all’insegna del rock, quella che ha fatto Agnelli per il suo primo in gara della serata, i Sem&Stenn sul palco con ‘The Dope Show’ di Marilyn Manson, rivisto dal duo in chiave elettro-dark. “Sono un attimo di vita in mezzo al mortorio giovanile che stiamo vedendo”, ha detto la voce degli Afterhours a proposito dei suoi due concorrenti.

Rita Bellanza, categoria ‘Under donna’ di Levante, è una delle voci che si sono fatte notare di più nella prima fase di selezioni del talent di casa Sky come in fondo pure la settimana scorsa durante il primo live. Per la seconda prova dal vivo la ventenne bergamasca è scesa nell’arena televisiva sulle note di Brunori Sas, con la sua ‘La verità’, ovvero una delle canzoni più canticchiate del momento sul fronte musicale italiano di ultima generazione. “Quando la sento cantare resto sempre di sasso – ha detto Levante a proposito delle critiche dei suoi colleghi giudici – ma capisco che possa non generare le stesse emozioni in tutti”. Il giudice Fedez, che in diretta ha anche ricevuto gli auguri da parte di Cattelan per la sua futura paternità (tra il pubblico cera anche la futura mamma Chiara Ferragni), la scorsa settimana è stato il primo a vedere eliminato un suo concorrente, Lorenzo Bonamano, mentre questa sera ha debuttato in gara con Gabriele Esposito al quale ha assegnato il brano ‘The Judge’, firmato Twenty One Pilots. A seguire, il secondo del gruppo in gara della serata, ovvero i Maneskin, hanno provato a convincere pubblico e giudici con ‘Beggin’, della formazione italoamericana The Four Season e rilanciata dal duo hip hop norvegese Madcon. Virginia Perbellini, ultima in gara nella prima manche, ha invece provato a fare breccia con la sua versione di ‘The dog days are over’, di Florence And The Machine.

Dopo l’esibizione del secondo ospite della serata, la pop star Dua Lipa, la busta aperta da Cattelan ha però rivelato che il concorrente meno votato della prima tornata di esibizioni è risultato essere proprio la Perbellini, inviata direttamente al ballottaggio di fine serata. Nella seconda manche, più breve della prima, altri cinque concorrente sono saliti sul palco in rapida successione, a cominciare da Andrea Radice, in quota Maionchi ‘Over’, che per la sua seconda serata live ha puntato su ‘Make it rain’ di Ed Sheeran, mentre i senesi Ros, per Agnelli, si sono presentati sotto i riflettori con l’italianissima ‘Fiori d’arancio’ di Carmen Consoli, in chiave decisamente più rabbiosa e rock’n’roll (“Carmen è l’anello di congiunzione tra la canzone d’autore italiana e il rock”, ha detto Agnelli). Samuel Storm, ‘salvato’ dal ballottaggio della scorsa puntata da Fedez, se l’è vista con una struggente ‘Unsteady’ degli X Ambassadors, mentre Camille Cabaltera con ‘Chandelier’ di Sia. L’esibizione forse più inaspettata della serata è stata proprio quella dell’ultimo concorrente in gara, quel Lorenzo Licitra che a sedici anni ha cominciato a studiare lirica e che davanti al pubblico di X Factor ha intonato ‘Miserere’ di Zucchero. A giochi fatti, nella seconda manche, il concorrente meno apprezzato dal televoto sono stati i Ros ma i giudici non hanno saputo scegliere tra loro e Virginia Perbellini, rimettendo il giudizio finale al pubblico che ha preferito proprio la band.