Viaggi e turismo

Ferragosto, a Padova luoghi d’arte in notturna

Apertura straordinaria a Ferragosto della Cappella degli Scrovegni e dei principali luoghi museali e d’arte di Padova, come il Palazzo della Ragione, l’Odeo Cornaro, l’Orto Botanico e Palazzo Zuckerman. Al Museo Eremitani e’ aperta la mostra ”Studi d’Artista”, che ricrea gli atelier di grandi del ‘900 padovano: Paolo De Poli (1905-1996), gli scultori Enrico Parnigotto (1908-2000) e Stefano Baschierato (1922-2000), i pittori Enrico Schiavinato (1925-2003) e Gianni Longinotti (1927-2007); all’Oratorio di San Rocco spazio ai ”16 gioielli contemporanei per Jacopo da Bassano”, creati da altrettanti artisti internazionali ispiratisi alle opere del pittore veneto.

Uno degli eventi piu’ attesi dell’estate Carrarese padovana e’ rappresentato dalla festa di Ferragosto organizzata in Prato della Valle. Il Comune propone uno spettacolo di musica e giochi pirotecnici dal tema ”Acqua, fuoco, sacro e profano… e rituali che si perdono nella notte dei tempi”. Dalle ore 21.30 musica con un cast di grandi artisti e giovani emergenti. Sul palco allestito davanti al Lobo di Santa Giustina si esibiranno Valerio Scanu e i Sonhora, accanto a Loredana Forte, il gruppo Lost e i vincitori del concorso ”emergenti”, le band Ma.La.Vita e i Versus. Anche le citta’ murate e i paesi della provincia offrono occasioni di divertimento con le tradizionali sagre paesane, come a Teolo dove e’ in cartellone la Festa del Villeggiante, a Monselice con la Festa di Ferragosto con cena sotto le stelle, a Cittadella che accoglie i Mercatini dell’Antiquariato e del Biologico.

”La differenza con il passato e’ sotto gli occhi di tutti, – commenta Flavio Manzolini, presidente Turismo Padova Terme Euganee – fino a qualche anno fa, la citta’ d’agosto era deserta, mentre oggi e’ facile vedere nelle piazze, sul Liston, nelle vie del Ghetto , gruppi di turisti: anche ad agosto Padova e’ diventata una meta turistica a tutti gli effetti”.

To Top