Giornata mondiale: “Il turismo rispetti l’integrità ambientale”

Pubblicato il 30 Settembre 2010 2:50 | Ultimo aggiornamento: 29 Settembre 2010 19:14

Le responsabilita’ del turismo nella conservazione della biodiversita’ sono il tema al centro delle celebrazioni, quest’anno, della Giornata mondiale del Turismo, un evento tematico che si tiene ogni anno il 27 settembre e che ha lo scopo è quello di promuovere la consapevolezza tra la comunità internazionale dell’importanza del turismo e del suo valore sociale, culturale, politico ed economico. Quest’anno la sede dei festeggiamenti e’ stata Guangzhou, in Cina.

I relatori, nel corso dei loro interventi, hanno sottolineato la necessità che il settore turistico assuma una responsabilità collettiva per la conservazione della diversità biologica e l’attuazione di obiettivi globali, che coinvolgano i governi, il settore privato, le organizzazioni intergovernative e la società civile. Industria fra le più importanti del pianeta, nel 2008 il turismo ha impiegato 238,277 milioni di persone, corrispondente all’8,4 % dei posti di lavoro a livello mondiale. Secondo stime del World Travel & Tourism Council una persona ogni 12 lavora nel turismo mentre il tasso di crescita degli arrivi internazionali sarà del 4,1% entro il 2020. E tuttavia, a fronte di questa inarrestabile leva economica, il turismo è fra i fattori di principali rischio per la conservazione della biodiversità: nel mondo sono minacciati o a rischio di estinzione il 22% dei mammiferi, il 31% degli anfibi, il 13% degli uccelli e il 27% delle barriere coralline. Ed e’ stimato che il turismo è responsabile di circa il 5% delle emissioni di anidride carbonica; in particolare il 2% delle emissioni globali dovute al trasporto aereo sono legate al turismo. Solo nel 2009 il 51% degli 880 milioni di turisti internazionali che si sono mossi in tutto il mondo sono arrivati a destinazione per via aerea.

“Se l’integrità ambientale è diventata la priorità trasversale di ogni politica strategica, oggi, nell’Anno Internazionale della Biodiversità e nel trentennale dall’istituzione della Giornata Mondiale del Turismo, quest’ultimo non può certamente sottrarsi dalla responsabilità diretta della tutela ecologica”, osserva Stefano Di Marco, vicepresidente nazionale di CTS, Centro Turistico Studentesco e giovanile. Per celebrare questa giornata la Commissione europea ha organizzato per la giornata di oggi un convegno al quale ha preso parte anche il ministro italiano per il Turismo, Michela Brambilla il quale ha anche firmato, con Francia e Spagna, un protocollo per rendere operativo un accordo per promuovere il turismo in Brasile, India e Cina. E sono di oggi i dati Istat sugli arrivi e le presenze in albergo nel periodo di Ferragosto: diminuiscono gli italiani ma aumentano gli stranieri. Nel complesso gli arrivi sono l’1% in piu’ rispetto al 2009 ma -1.9% le presenze in hotel. E se il 26,1% degli albergatori pensa di diminuire nei prossimi mesi la forza lavoro, e’ pur vero che erano il 26,8% nello stesso periodo dell’anno scorso.