Marostica, doppio evento con partita a scacchi e Josè Carreras

Pubblicato il 12 agosto 2010 1:20 | Ultimo aggiornamento: 11 agosto 2010 17:48

Tradizioni e grande musica sbarcano a Marostica, pronta per il doppio grande evento di meta’ settembre che prevede, tra l’altro, la presenza del tenore spagnolo Jose’ Carreras. La cittadina vicentina ospitera’, come in tutti gli anni pari, la leggendaria Partita a scacchi. Nel week-end dal 10 al 12 settembre saranno quattro gli appuntamenti (venerdi’ e sabato alle ore 21, domenica alle 17 e alle 21) con i personaggi viventi della rievocazione, a partire dalla bella Lionora, figlia del castellano Taddeo Parisio, e dai due giovani, Rinaldo d’Angarano e Vieri da Vallonara, che si contesero la sua mano. La leggenda, ideata da un testo di Mirko Vucetich, risale al 1454, ai tempi della Serenissima. Per evitare una sfida a spada e spargimenti di sangue, il castellano decise di concedere in sposa Lionora a chi dei due avesse vinto una partita a scacchi, dando poi in moglie la sorella della giovane, Oldrada, allo sconfitto. Due giorni dopo, nella serata di martedi’ 14 settembre, tocchera’ a Jose’ Carreras dare scacco matto tra le mura medievali di Marostica. Il tenore sara’ accompagnato da una bandiera del ”made in Italy”, l’Orchestra del Teatro Olimpico di Vicenza, diretta dal maestro spagnolo David Gimenez: quest’ultimo dopo i grandi successi nelle esibizioni in Europa e Usa rientra in Italia per offrire un eccezionale accompagnamento all’evento. Durante il concerto, Carreras assieme al soprano Gladys Rossi proporra’ i brani che lo hanno reso celebre includendo arie famose: da ”L’Arlesienne Suite” di Georges Bizet a ”I Vespri Siciliani” di Giuseppe Verdi, dalla ”Cavalleria Rusticana” di Pietro Mascagni a ”Core n’grato” di Salvatore Cardillo. (ANSA).