New York, 5 cose da fare gratis

di Cristiano Guidetti di Viaggiovero.com
Pubblicato il 23 Novembre 2015 7:48 | Ultimo aggiornamento: 19 Novembre 2015 23:49

Di Cristiano Guidetti di ViaggioVero.com

Il desiderio di andare a New York. Qualche giorno nella Grande Mela è uno dei viaggi più richiesti durante tutto l’arco dell’anno e non conosce crisi, grazie anche alle vantaggiose tariffe aeree su questa tratta.

Acconto alla classiche “cose da fare e vedere” in città e all’immancabile shopping, durante una visita a New York è possibile affiancare attività che salvano il portafogli, ma rimangono comunque esperienze divertenti e da inserire nella lista degli “imperdibili”.

Ecco 5 cose da fare gratis a New York City:

Goditi i parchi

New York ha la fortuna di avere un numero elevato di zone verdi, partendo dall’enorme polmone della città, Central Park, in cui si potrebbe spendere addirittura giornate intere tra architettura, laghi, colline e immensi spazi in cui praticare sport di ogni genere.

Ma non è finita qui: un pranzo al sacco in Bryant Park è l’occasione per socializzare con centinaia di studenti e persone che frequentano la bellissima biblioteca, la New York Library (altra visita del tutto gratis che puoi segnarti!).

Un salto al Washington Square Park in pieno Greenwich Village per ammirare i giocatori di scacchi, di tutte le razze ed etnie durante le loro velocissime o interminabili sfide (a seconda delle metodologia di gioco utilizzata).

Per chiudere la giornata tra la natura non può mancare un parco che in realtà non è un parco: The High Line. Il recupero di un binario sopraelevato nella zona di Chelsea ha dato vita a un’opera d’arte a cielo aperto. Zone in cui rilassarti tra verde e panchine in legno, il tutto circondato dalla città che sembra controllare curiosa questa anomalia. Questo “parco lineare”.

Entrare nelle case degli artisti

Il quartiere di Chelsea ormai non manca da nessuna delle liste di cose da fare a New York, ma in realtà spesso e volentieri in questa zona della città non vengono menzionate esperienze gratuite da vero newyorkese. Una di queste, imperdibile per gli appassionati di arte moderna, è quella di entrare nella case/atelier degli artisti emergenti. La maggior parte di loro si sono trasferiti proprio qui a Chelsea e dal pomeriggio inoltrato aprono in modo del tutto gratuito le loro case/studi a potenziali compratori. Noi non saremo lì esattamente come compratori, le opere costano parecchio e forse non saranno alla portata del nostro portafogli, ma avremo comunque passato una serata immersi nell’arte e ammirando (forse) le opere del nuovo artista immortale.

Staten Island Ferry

È un must, uno dei consigli presenti ovunque, ma rimane una splendida occasione per ammirare lo skyline di New York a costo zero. Il traghetto che collega Manhattan a Staten Island (altro quartiere della città di New York) parte dalla zona sud dell’isola, vicino Battery Park e la tratta dura 25 minuti circa. Arrivati a Staten Island basterà risalire sul primo traghetto in partenza per Manhattan in modo da ammirare lo skyline della città da un’altra angolazione ancora.

Per informazioni e orari: Staten Island Ferry

Tour dei set cinematografici

La città di New York è un set a cielo aperto lei stessa. Esistono centinaia di angoli in cui sono state girate scene di film. Anzi, se la fortuna è dalla vostra parte, potreste anche assistere a qualche produzione. I tour che portano a visitare i luoghi più famosi immortalati in tante pellicole sono parecchi, e tutti a pagamento. Ma è possibile informarsi prima, visitando siti appositi e crearsi da soli un itinerario ad hoc e a costo zero.

Un buon punto di partenza potrebbe essere un sito che raccoglie tutte le location in cui sono state girate scene a New York.

Musei

Negli Stati Uniti – e quindi anche a New York – i musei sono a pagamento ma… informandosi bene si scopre che tutti hanno aperture durante la settimana in cui si entra gratis o si paga poco o nulla. E non stiamo parlando di piccoli musei sconosciuti ai più, ad esempio puoi entrare gratis al MOMA (Museum of Modern Art) tutti i venerdì dalle 16 alle 20.

Ma anche il Guggenheim Museum ha sviluppato una formula particolare e diversa: il sabato dalle 17.45 alle 19.45 paghi quello che vuoi, quindi puoi entrare con una cifra simbolica e a tua discrezione.