Turismo: buon 2011 per 'open-air', crescono arrivi e presenze

Pubblicato il 20 ottobre 2011 12:28 | Ultimo aggiornamento: 20 ottobre 2011 12:28

RIMINI, 20 OTT – Positiva la stagione 2011 per il turismo 'open-air'. Nel corso dell'anno, campeggi ed i villaggi turistici hanno registrato un incremento del 3%, per quanto riguarda gli arrivi, e del 4% per quanto riguarda le presenze. E' quanto emerge dai dati statistici anticipati dai leader del settore al Sun di Rimini, in collaborazione con Faita-Federcamping.

In termini assoluti – si legge in una nota – si tratta di circa 240.000 nuovi ospiti, il 60% dei quali stranieri, con un incremento di oltre 2.000.000 presenze, con una media di permanenza nelle strutture di poco meno di 8,5 giorni per ospite. A livello complessivo, gli arrivi sono stati 8.240.000 per un totale di circa 70 milioni di presenze (69.680.000): nel 2010 si erano registrati circa 8 milioni di arrivi e 67 milioni di presenze. Il risultato si deve alla ripresa dei flussi di ospiti stranieri provenienti principalmente dal Nord Europa, in particolare da Germania e Paesi Bassi. Guardando al territorio, la crescita e' apparsa piu' marcata in Veneto, Emilia-Romagna e Toscana, oltre che in Trentino, Lombardia, Marche, Liguria, Abruzzo, Puglia e Basilicata. Negativa, invece, l'annata della Sardegna, segnata dal rincaro delle tariffe dei trasporti da e per l'isola.

Quanto alla modalita' si e' registrato un ritorno della richiesta di tende, che nella scorsa stagione coprivano solo il 20% del totale, mentre e' confermato il trend in crescita delle case mobili rispetto ai veicoli ricreazionali (camper, roulottes, caravan).