TURISMO: COLLEGAMENTO A FUNE PINZOLO-CAMPIGLIO, VIA A LAVORI

Pubblicato il 5 agosto 2010 2:50 | Ultimo aggiornamento: 4 agosto 2010 17:14

Il collegamento sciistico tra Pinzolo e Madonna di Campiglio potrà entrare in funzione per la stagione invernale 2011-2012. Trentino Sviluppo ha consegnato i lavori dell’impianto a fune all’impresa capofila Leitner, che avrà tempo fino al 25 novembre 2011 per concludere l’opera. Il cui costo, compresa la gestione ventennale, è di 20,9 milioni di euro. L’impianto avrà una lunghezza di quasi 5 chilometri per un dislivello di 1.100 metri, quattro stazioni ed una portata oraria di 1.800 persone. La gara riguardava un appalto misto di fornitura, lavori e servizi.

Oltre alla posa in opera dell’impianto a fune “Puza dei Fò-Plaza-Colarin-Patascoss”, che realizzerà il collegamento tra le stazioni sciistiche di Pinzolo e Madonna di Campiglio, e alla costruzione delle opere civili connesse (tra cui le stazioni di partenza e di arrivo e due stazioni intermedie), il contratto sottoscritto prevede anche l’impegno alla gestione ventennale dell’impianto che spetterà a Funivie Pinzolo Spa. L’impianto dovrà funzionare sia durante la stagione invernale sia per un determinato numero di giorni in estate, garantendone l’apertura anche in funzione di mobilità integrata, secondo quanto previsto dall’Accordo di programma quadro siglato nell’agosto 2007 da Provincia di Trento, Trentino Sviluppo Spa, Funivie Pinzolo Spa, Funivie Madonna di Campiglio Spa, dai Comuni della Val Rendena e di Ragoli.

Nella prossima stagione invernale Funivie Pinzolo Spa inaugurerà la nuova telecabina Tulot (portata oraria circa 2.000 persone, tempo di percorrenza 7 minuti) a servizio dell’omonima nuova pista di rientro in paese, appunto, lunga circa 2,5 chilometri, che, combinandosi con le piste esistenti, formerà la DoloMitica, pista che dai 2.100 metri del Doss del Sabion scenderà al Tulot, a 850 metri di quota.